You are here
News 

Akira Toriyama svela il personaggio di Yamoshi, le Cellule-S e parla della società Saiyan

Questo 1 Dicembre 2017 è stato distribuito in Giappone il numero “Gennaio 2018” del bimestrale Saikyo Jump. Il volume, al fianco delle ultime informazioni sul franchise di Dragon Ball (e i nuovi capitoli delle serie Dragon Ball SD, Dragon Ball Fusions, Super Dragon Ball Heroes e affini), ha allegato uno speciale bonus materiale: il cosiddetto “Dragon Ball S Comics”.

Il Dragon Ball Saiyan Super Strongest Comics è un volumetto totalmente dedicato ai Saiyan del Dragon World, con immagini dal manga originale o dalla serie animata e piccoli approfondimenti sia sui Saiyan dell’opera classica che i recentemente integrati nel franchise. Seppur vada generalmente solo a riepilogare informazioni e dati già abbondantemente noti tra i fan, il volumetto è stato l’occasione per il maestro Akira Toriyama di tornare a parlare al pubblico e offrirsi in una nuova, esclusiva intervista!

Divisa in un totale di 10 Q&A, l’intervista ha analizzato diversi aspetti della società dei Saiyan, approfondendo piccole curiosità in merito alle loro tradizioni, alla loro gerarchia sociale e al loro essere una razza guerriera. Inedite rivelazioni sono per il segreto dietro la trasformazione in Super Saiyan e per il personaggio di Yamoshi: il Super Saiyan da cui è nata la leggenda.

 

 

SAIYAN SPECIAL Q&A

Vengono svelati per la prima volta in assoluto una serie di sorprendenti segreti riguardo ai Saiyan di cui solo il maestro Akira Toriyama è a conoscenza!!

Q-01: Quali cibi preferiscono i Saiyan?

AT: Guardando a Goku e gli altri [della razza], si può dire che i Saiyan mangino tutto ciò che è commestibile, indipendentemente dai loro gusti. Penso abbiano un apparato digerente piuttosto robusto, così da favorire la sopravvivenza della specie. Quello dei bambini non è così robusto, ma ci si abituano in fretta.

 


 

Q-02: C’è qualcosa in cui i Saiyan sono negati?

AT: Direi lo studio. Dopotutto, è un qualcosa che dà problemi non solo ai bambini che ci si cimentano. [Dà problemi un po’ a tutte le età]

 


 

Q-03: Tutti i Saiyan diventano combattenti?

AT: La forza combattiva dei bambini viene misurata non appena nascono. Se il loro ammontare oltrepassa una certa soglia prestabilita, questi vengono considerati guerrieri d’élite e cresciuti come potenziali combattenti. Viceversa, bambini la cui forza combattiva rimane inferiore allo standard richiesto anche dopo un preciso lasso di tempo, vengono considerati guerrieri di infimo livello e indirizzati ad essere ingegneri o “bambini da invasione”, quindi spediti su di un pianeta sperduto. Se diventano abbastanza forti da conquistare quel pianeta, possono fare ritorno al loro pianeta natale come veri guerrieri. Sfortunatamente, però, il tasso di sopravvivenza dei bambini d’invasione non è molto elevato. Radish, per esempio, era un guerriero d’élite e fu assegnato allo stesso gruppo di Nappa come combattente in tutto e per tutto. Anche Vegeta fu in seguito aggiunto a quello stesso gruppo.

Toribot: “Vegeta assunse velocemente il comando del gruppo sia per il suo essere il Principe [dei Saiyan] che per le sue effettive capacità sul campo di battaglia”.

 


 

Q-04: I Saiyan si allenano per imparare a combattere?

AT: La maggior parte di loro nasce con un talento naturale per la lotta, ma hanno comunque bisogno di qualcuno che gli insegni il trucco per volare o fare cose del genere. Certo, tra questi si trovano pur sempre bambini che riescono a volare senza che nessuno gli spieghi come fare. Goku ci ha messo parecchio a imparare perché si trovava sulla Terra, dove ovviamente non viene proprio concepita l’idea che la gente possa volare. Solo pochi bambini Saiyan appositamente scelti ricevono un periodo di allenamento speciale per poter acquisire una forza combattiva ancora maggiore.

 


 

Q-05-1: Chiunque può diventare un Super Saiyan con l’allenamento?

AT: Non è che chiunque possa trasformarsi semplicemente con l’allenamento e la rabbia. Per poter diventare Super Saiyan, è necessario che all’interno del corpo siano presenti le cosiddette “Cellule-S” (S細胞, S-Saibō). Quando queste peculiari cellule raggiungono una certa concentrazione [/una certa quantità], catalizzatori come la rabbia possono provocare un aumento esplosivo delle Cellule-S e causare così un cambiamento nel corpo: il Super Saiyan. La maggior parte dei Saiyan possiede le Cellule-S, seppur non in quantità elevata. Il motivo per cui i figli di Goku e Vegeta riescono a diventare così facilmente Super Saiyan, probabilmente, è da ricercarsi nel fatto che hanno ereditato una grande quantità di Cellule-S [dai rispettivi padri]. Inoltre, deve aver contribuito anche l’ambiente terrestre, in quanto sicuramente più sereno e facile da vivere rispetto quello del pianeta Vegeta.

Toribot: “Ultimamente sembra che tutti riescano a diventare Super Saiyan a occhi chiusi, ma in realtà non è così semplice”.

 

Q-05-2: E come si può aumentare il numero delle Cellule-S per trasformarsi in Super Saiyan?

AT: Avere uno spirito gentile è sicuramente il miglior modo per incrementare al massimo le proprie Cellule-S… e c’è da dire che i Saiyan sono proprio negati su quest’aspetto. Penso che sia questo il motivo per cui i Super Saiyan fossero così rari in passato, tanto da divenire oggetto di leggenda. Ad ogni modo, non è possibile raggiungere la quantità minima di Cellule-S necessarie a trasformarsi in Super Saiyan solo essendo gentili: c’è comunque bisogno di un certo ammontare di forza combattiva. Vedendola in quest’ottica, è facile capire come sia stato semplice per Goku diventare un Super Saiyan.

 


 

Q-06: I Saiyan possiedono delle tecnologie scientificamente avanzate?

AT: Non proprio. Però, nonostante la loro tecnologia non fosse così avanzata, penso siano comunque molto più avanti in fatto di navicelle e materiale utile al combattimento rispetto alla Terra; e questo sin dai tempi in cui erano soliti invadere altri pianeti per conto proprio. Poi, quando si allearono con l’esercito del padre di Freezer, Re Cold, che possedeva una tecnologia ancora più ampia e avanzata della loro, vennero riforniti di ogni tipo di armamento, armatura, macchinario e chi più ne ha più ne metta.

 


 

Q-07: Sono stati i Saiyan a inventare i Saibaiman?

AT: I Saibaiman sono un classico delle armi a disposizione dei Saiyan, ma no: non sono stati loro a inventarli. In realtà, sono forme di vita scoperte su di un certo pianeta. Sono un’arma davvero comoda, visto che possono combattere in autonomia… anche se sono oggetti rarissimi e preziosi, visto che coltivarne i bulbi è molto difficile; per questo non tutti possono utilizzarli. Come se non bastasse, sono selvaggi e ciò significa che potrebbero attaccare chiunque, quindi solo pochi guerrieri sono in grado di gestirli.

 


 

Q-8: I Saiyan festeggiano festività come il Natale o il Capodanno?

AT: I Saiyan sono di base individualisti, quindi, purtroppo, non hanno questo genere di festività. Inoltre, bisogna tenere in considerazione che spesso e volentieri molti Saiyan si trovano su altri pianeti e non possono tornare a casa frequentemente, perciò non penso funzioni così per loro [/non abbiano spazio – volontà per celebrazioni simili].

Toribot: “I bambini Saiyan non giocano. Beh, immagino che combattere per loro sia un po’ come giocare… Sono una razza spaventosa”.

 


 

Q-09-1: Il “Super Saiyan della Leggenda” tanto temuto da Freezer è il Super Saiyan God apparso nella Battaglia degli Dei?

AT: In un certo senso, sono la stessa persona. Mi spiego: molto tempo fa, prima che il pianeta Vegeta fosse il nuovo pianeta dei Saiyan, c’era un uomo di nome Yamoshi (ヤモシ, probabile gioco di parole per Moyashi – 萌やし, i germogli di soia) che possedeva un cuore puro nonostante fosse un Saiyan. Egli, insieme ad altri cinque compagni, diede inizio a una rivolta, ma fu messo alle strette dagli avversari. In questa difficile situazione si trasformò in Super Saiyan per la prima volta, intimidendo gli altri Saiyan con la sua trasformazione e il suo spaventoso stile di combattimento. Tuttavia, era pur sempre in minoranza e finì per dare fondo a tutte le sue energie, venendo sconfitto. Questa, però, fu solo l’inizio della sua leggenda. In seguito, lo spirito errante di Yamoshi vagò alla continua ricerca di sei Saiyan dal cuore puro per trovare un nuovo salvatore: il Super Saiyan God.

Toribot: “Ed ecco perché c’è una cerimonia per diventare Super Saiyan God”.

 

Q-09-2: E perché Beerus cerca il Super Saiyan God?

AT: Probabilmente, Beerus deve aver tratto le informazioni riguardo allo spirito di Yamoshi nel suo sogno profetico. Il fatto che il suo mito venga riportato anche nel Libro Namecciano delle Leggende, probabilmente, significa che l’Anziano Saggio che lo scrisse all’epoca ebbe compassione dello spirito di Yamoshi.

 


 

Q-10: Cosa devo fare per diventare forte come un Saiyan?

AT: Mmmh… direi che forse sarebbe meglio non diventare affatto un Saiyan. Però, se proprio ci tieni, la prima cosa da fare sarebbe riuscire a mangiare qualsiasi cosa, poi dovresti andare ad allenarti con l’Eremita della Tartaruga. Se così non funziona, immagino che potresti radunare le Sfere del Drago ed esprimere un desiderio…

 

*Grafica dell’articolo temporanea. Le scansioni saranno sostituite con una versione in buona definizione non appena riceveremo la nostra copia di Saikyo Jump!

 

Al momento, il volumetto “Dragon Ball Saiyan Super Strongest Comics” è disponibile unicamente come allegato del numero Gennaio 2018 di Saikyo Jump che potete recuperare tramite rivenditori come Amazon Japan, CD Japan e affini. Ringraziamo per le foto delle dieci domande del Q&A:

AKIRA TORIYAMA DESENHISTAドラゴンボール超★468

Related posts