You are here
News 

DB FighterZ su Game Informer: Sfere del Drago, nuovi Stage confermati, approfondimenti su N.21

Il picchiaduro Arc System Works “Dragon Ball FighterZ” è il protagonista del numero Novembre 2017 della rivista Game Informer, che dedica al nuovo esperimento Bandai Namco non solo la stessa copertina, in due stupende varianti con Goku e Freezer, ma anche un ricchissimo coverage d’approfondimento da cui sono giunte diverse inedite informazioni riguardo il gameplay e i suoi stessi personaggi.

Per la precisione, andiamo a scoprire il sistema per la raccolta delle Sfere del Drago in-game, elencare i nuovi Stage di gioco svelati e approfondire qualche nuovo dettaglio in merito alla produzione del titolo, alla Modalità Storia e alla figura di N.21 tramite le parole dello stesso produttore Tomoko Hiroki.

SFERE DEL DRAGO

Come in ogni gioco di Dragon Ball, non possono mancare le Sfere del Drago e anche in FighterZ le sette magiche Sfere andranno raccolte per evocare il Drago Shenlong e chiedergli di realizzare i nostri desideri. Il metodo di ricerca, però, si presenta in modo leggermente diverso rispetto a quanto siamo abituati. Se, per esempio, nella recente serie di Xenoverse dovevamo affrontare contrassegnate Missioni Parallele (missioni di gioco secondarie) o raggiungere determinate posizioni nella classifica degli eventi pubblici, in FighterZ le otterremo compiendo specifiche azioni durante il combattimento. Stando alle prime indiscrezioni giunte, si suppongono azioni come: effettuare combo da 10 colpi, mandare a segno un Attacco Supremo, ecc…

Game Informer purtroppo non ha dato precise indicazioni in merito (almeno, non nell’articolo che abbiamo potuto leggere), ma interessante è la citazione: “Arc System Works e Bandai Namco ci hanno detto che accadrà qualcosa se verranno raccolte tutte e sette le Sfere durante un combattimento”. Stando alle parole del produttore Tomoko Hiroki, si tratterà di un’opzione esclusiva di FighterZ, mai integrata prima d’ora in un gioco di Dragon Ball. Siamo in attesa di ulteriori dettagli.

STAGE DI GIOCO

Seppur non abbia ricevuto un paragrafo a sé, secondo elemento trattato da Game Informer sono gli Stage di gioco, le arene che faranno da sfondo ai combattimenti. Gli screenshot e le immagini allegate all’articolo della rivista hanno infatti confermato le Arene finora annunciate, svelando al contempo due inedite ambientazioni:

– Pianeta Namecc
– Arena del Torneo Tenkaichi
– Arena Cell Game
– Deserto
– Regno dei Kaiohshin
– Città dell’Ovest
Città dell’Ovest distutta
Arcipelago (nome non confermato)

Precisiamo che, almeno dall’articolo che abbiamo letto, non viene specificato se la Città dell’Ovest sia quella del Futuro o del Presente e se si ricolleghi, quindi, all’Arco di Mirai Trunks della serie Dragon Ball Super. Come ben sappiamo, infatti, gli Stage di FighterZ potranno venir distrutti in seguito al lancio di un Attacco Supremo alla massima potenza. E’ quindi possibile che quella che vediamo in foto sia semplicemente la variante distrutta della Città dell’Ovest originale o che sia uno sfondo collegato alla Modalità Storia stessa e all’attacco della “misteriosa armata di simil-cloni” dei Guerrieri Z.
Per quanto riguarda l’Arcipelago, invece, si rumorizza fortemente il nome Isola Amenbo, seppur non abbiamo ritrovato personalmente il nome nell’articolo.

MODALITA’ STORIA & N.21

E parlando dei simil-cloni, passiamo alla Modalità Storia di FighterZ. Come già sappiamo, la storyline creata dall’Arc System Works riprende lo sfondo e i personaggi del Dragon World originale, ma li posiziona in una trama inedita in cui la pace della Terra è stata minacciata dall’improvviso arrivo di una misteriosa armata che ha distrutto le città e le vite che ha incontrato sul suo cammino; un’armata formata da repliche perfette dei Guerrieri Z, ma dagli sguardi e dai colori oscuri. Chi sia stato a creare tali repliche non è ancora certo, ma in questo minaccioso panorama farà la sua comparsa una nuova figura: l’Umano Artificiale N.21. “Scienziata che possiede un’intelligenza equivalente a quella del Dr. Gero” e ricercatrice dell’Esercito del Red Ribbon, N.21 è un’enigmatica figura dalle origini ancora sconosciute che avrà un diretto collegamento con l’armata di simil-cloni e con l’Androide N.16, quest’ultimo sorprendentemente tornato in vita. Sarà stata N.21 a riportarlo alla luce? E perché? L’articolo di Game Informer descrive la donna come “Un’antagonista che potrà competere con le più forti guerriere della serie”, lasciando però intendere un’importanza pari non a livello di forza fisica, ma di personalizzazione e ruolo centrale nel panorama della storia. Tuttavia, nonostante l’uso diretto della parola “antagonista”, la sua posizione con N.16 lascia un importante interrogativo: sarà davvero un nemico?

Inoltre, sembra compariranno anche Freezer, Cell e Majin Bu, seppur non venga lasciato nessun input su come questi vecchi nemici possano avere un cameo.“Posso solo dirvi che la storia si posizionerà dopo Dragon Ball Z”, ha rivelato Tomoko Hiroki ai microfoni di Game Informer, che proseguendo ha chiesto di prestare attenzione ai prossimi nomi annunciati nel roster giocabile, poiché ciascuno di essi lascerà a suo modo un indizio riguardo la trama. Riusciranno i fan a scoprire il mistero dietro l’armata solo guardando i personaggi giocabili?

Per ora, unica certezza è che la Modalità Storia offrirà ben più di un semplice alternarsi di cutscene e combattimenti. I giocatori potranno influenzare il corso degli eventi con le loro scelte, anche se non è stato ancora descritto in che modo il tutto verrà gestito e che tipi di eventi potranno venir condizionati o cambiati.

INFORMAZIONI SECONDARIE

Dragon Ball FighterZ si sarebbe potuto chiamare “Dragon Ball Rising” o proseguire lo stile di un titolo alla “Butōden”. FighterZ era infatti un nome provvisorio, all’inizio, ma poi la forza stessa della pronuncia e il metaforico significato di una Z che potesse andare a indicare l’apice, il punto massimo e il miglior gioco di Dragon Ball mai creato, ha spinto lo staff a mantenere questo particolare titolo;

Per quanto riguarda la Modalità 3 vs 3 a sei giocatori (in cui ogni giocatore comanderà un personaggio), l’Arc System Works sta cercando di implementare un’interfaccia con una serie di frasi predefinite per facilitare l’immediata comunicazione tra i membri della stessa squadra. Inoltre, a causa dell’alto numero di giocatori connessi insieme, se uno degli utenti dovesse venir disconnesso a causa di problemi di rete, la partita verrà subito interrotta;

Alcuni attacchi potrebbero venir influenzati dai guerrieri nella propria squadra. Esempio già noto: Se c’è Crilin in squadra, N.18 non lancerà il suo Attacco Supremo al fianco di N.17, bensì dello stesso Crilin;

La trasformazione di Freezer in Golden Freezer è stata volutamente inserita come un potenziamento temporaneo per citare la limitazione della forma nel film e nella saga “La Resurrezione di F”. Quando Freezer torna allo stato base, si ritroverà senza difese e sarà vulnerabile agli attacchi. Tuttavia, se ha a disposizione almeno 1 barra di Ki, il giocatore potrà evocare l’Assist di Sorbet, che potrà sia attaccare l’avversario che difendere il suo imperatore, dandogli così il tempo di uscire dallo stato di vulnerabilità e tornare in campo in forze;

Non introdurre la tecnica del volo come mossa predefinita è stata una scelta dello staff di produzione, poiché a loro parere il vivo dell’azione lo si prova col combattimento a terra. L’azione è più veloce e frenetica rispetto una sfida prettamente in aria;

Game Informer è una delle più importante riviste di videogame pubblicate in America. Potete leggere il coverage di FighterZ completo nel loro ultimo numero, disponibile in formato cartaceo e digitale da questo 4 Ottobre. Per recuperare l’edizione digitale vi basterà scaricare l’app dedicata, disponibile in versione PC Windows – Mac e smartphone iOS – Android, e sottoscriversi al servizio offerto. Per celebrare il mese di FighterZ, il portale ha aperto una sottosezione interamente dedicata che trovate al seguente indirizzo: http://www.gameinformer.com/p/dbz.aspx. Il mini sito sarà presto aggiornato costantemente con tutte le ultime informazioni sul gioco coperte dalla rivista.

Dragon Ball FighterZ è un picchiaduro sviluppato dall’Arc System Works, studio rinomato per aver lavorato alle serie “Dragon Ball Z: Supersonic Warriors”, “Guilty Gear”, “BlazBlue” e al recente “Dragon Ball Z: Extreme Butōden”. Il titolo offre una grafica fortemente rassomigliante all’originale serie animata prodotta in formato 2.5D, un formato che unisce fondali 2D semi-moventi a telecamera e modelli di prsonaggi 3D. Il gameplay prevede battaglie a squadre 3 contro 3 dove la strategia e la coordinazione tra i tre personaggi della propria squadra saranno le chiavi per la vittoria. Il titolo è atteso in Europa dal Febbraio 2018 per PlayStation 4, Xbox One e PC Steam.

 

Fonte:

GAMES INFORMER 1 – GAME INFORMER 2

Related posts

One thought on “DB FighterZ su Game Informer: Sfere del Drago, nuovi Stage confermati, approfondimenti su N.21

Comments are closed.