News 

DB Legends: doppia Modalità Storia, un Saiyan “dal passato”, sistema di potenziamento e Sfere del Drago

Il Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale di DB edito Shueisha, ha pubblicato un coverage d’annuncio per il nuovo videogame mobile del franchise: “Dragon Ball Legends”. Collegandosi direttamente al Q&A sulla produzione, il sito utilizza come portavoce il produttore Keigo Ikeda, che approfondisce le prime informazioni riguardo la Modalità Storia, il sistema di potenziamento dei guerrieri, il ruolo delle Sfere del Drago e le origini del misterioso Saiyan che affianca Goku nella visual-art promozionale.

 

MODALITA’ STORIA

La Modalità Storia di Legends si divide in due storyline principali: una classica e una storia originale. La Modalità Storia “Classica”, chiamata Event Mode, permette di rivivere la trama originale di Dragon Ball. Purtroppo Ikeda non specifica i dettagli, pertanto non sappiamo ancora quali serie coprirà, se si soffermerà solo sui combattimenti più importanti o approfondirà la storia a 360° gradi.

La Storyline Originale vede invece come protagonista il misterioso Saiyan della visual-art. Come anticipato dalla Live V-Jump tenutasi ieri, la storyline originale offre un’avventura apparentemente sita dopo “il Torneo del Potere che ha coinvolto il Settimo Universo”. La Terra verrà minacciata dall’improvvisa comparsa di una distorsione spazio-temporale dalla quale usciranno nemici ed eroi provenienti da diverse linee temporali. Tra loro, il nostro misterioso Saiyan. A questa prima panoramica Ikeda aggiunge che “qualcuno ha indetto un Torneo di Arti Marziali tra i guerrieri di diverse linee temporali per decidere quale è, tra loro, il più forte”.

L’ppening di gioco, oltre al Saiyan, ci mostra due misteriose figure: uno spadaccino e un incappucciato; a meno che non siano la stessa persona. Che siano loro gli artefici o che sia lui l’artefice della distorsione temporale e quindi quel “qualcuno” che ha organizzato il Torneo?

 

UN SAIYAN “DAL PASSATO”

Ikeda descrive il misterioso guerriero come un Saiyan “di tanto tempo fa”. La Storia Originale e l’idea di un Saiyan del passato sono state dello staff di produzione, che si è poi rivolto ad Akira Toriyama chiedendogli un suggerimento in merito al suo aspetto: come poteva essere un Saiyan vissuto tanto tempo fa? Il maestro rispose inviando loro il design che vediamo oggi, commentando: “In passato, i Saiyan vestivano con armature in pelle”.

 

SISTEMA DI POTENZIAMENTO

Così come numerosi giochi di questo genere, anche Legends offrirà un Sistema di Potenziamento per i Guerrieri. Ikeda lascia pochissimi dettagli in merito, spiegando semplicemente che il potenziamento avverrà gradualmente, tramite Punti Esperienza elargiti alla conclusione di ogni battaglia in cui i singoli guerrieri parteciperanno. Otterremo Punti Esperienza sia in caso di vittoria che di sconfitta. Non sappiamo se ci saranno limitazioni di potenziamento in base alla Rarità, ma Ikeda ha tenuto particolarmente ad affermare che potremo potenziare i nostri personaggi preferiti, dal più debole al più potente: “Potrete ambire a rendere Dodoria il più forte del mondo!”.

Potenziare i guerrieri, inoltre, sarà fondamentale dal punto di vista strategico. I singoli guerrieri si differenzieranno tra loro per parametri basilari (Punti Vita – Attacco – Difesa), abilità peculiari, rarità et similia. Portare il proprio team al massimo livello e prender mano alle varie combinazioni di gioco è la chiave per superare ogni sfida.

 

SFERE DEL DRAGO: DRAGON RUSH

Parlando proprio di combinazioni di gioco, piccola citazione è anche per il sistema delle Sfere del Drago. Tra le Carte Azione (i pulsanti di “input” durante la battaglia), al fianco dei comandi di Attacco in Mischia, Attacco a Distanza e Attacco Speciale potremo trovare anche delle speciali carte con su il simbolo delle Sfere del Drago. Collezionandone sette durante la battaglia otterremo il set completo di Sfere del Drago e potremo quindi innescare una potente Abilità Suprema chiamata “Dragon Rush”, un attacco combinato che vede i membri della nostra squadra attaccare, insieme, con i rispettivi Attacchi Speciali, il nemico in campo.

 

Dragon Ball Legends viene sviluppato in cooperazione con la Dimps, studio della serie videogame “Dragon Ball Xenoverse” e dell’arcade (esclusiva giapponese) “Dragon Ball Heroes” come un gioco mobile sviluppato per i sistemi smartphone iOS e Android sul modello di un multiplayer online PvP 1 contro 1, ovvero giocatore contro giocatore, in tempo reale. La release è stata indicata per l’Estate 2018 in ben 52 Paesi, tra cui l’Italia, completamente tradotto in inglese, francese, tedesco, cinese tradizionale e coreano con doppiaggio giapponese e inglese. Il titolo utilizzerà come host il Cloud Network di Google, pertanto permetterà ai giocatori di tutto il mondo di collegarsi e sfidarsi tra loro, a dispetto di quanta distanza possa separarli!

Il sito ufficiale e il profilo Twitter collegato sono già aperti. Entrambi sono disponibili sia in lingua giapponese (sito ufficiale – Twitter) che in lingua inglese (sito ufficiale – Twitter). Aperte sono anche le pre-registrazioni, disponibili su Google Play e App Store . Fino a questo 27 Marzo potrete tentare, inoltre, l’iscrizione alla prima sessione Closed Beta.

Potete approfondire ulteriori dettagli al momento note in merito al gameplay nel nostro ultimo articolo dedicato:

DB Legends: release nell’Estate 2018, trailer d’annuncio, dettagli sul gameplay e campagna pre-registrazione

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE 1 – DRAGON BALL OFFICIAL SITE 2

Articoli correlati

Leave a Comment