News 

DB Official Site: artwork di Toyotaro – Luglio 2020 | Intervista e Action Figure

Come ogni mese, il maestro Toyotarō è tornato a offrire la sua matita per lo speciale progetto “Toyotarō lo ha disegnato!” (とよたろうが描いてみた!) del Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale gestito da Shueisha al fine di raccogliere tutte le ultime, principali novità riguardo il Dragon World in Giappone.

La rubrica va generalmente a raccogliere una serie di artwork originali creati dal maestro Toyotarō e raffiguranti “personaggi non comparsi nel manga di Dragon Ball Super”, trovando così il modo di citare il manga originale, le precedenti serie animate e i film a loro ispirati. L’Artwork Mensile protagonista di questo Luglio 2020, però, si presenta come una speciale… variante.

Abbandonando temporaneamente il tema alla base della rubrica, Toyotarō ha infatti realizzato una stupenda illustrazione raffigurante Goku e Bardock: un voluto what-if per l’iconica scena della sconfitta di Freezer sul pianeta Namecc in cui Goku lancia la Kamehameha finale affiancato dallo spirito di suo padre. Il maestro ci spiega le motivazioni dietro la scelta di questo peculiare soggetto tramite un breve Q&A sempre pubblicato dal Site:

Intervista al maestro Toyotarō: “Se in quel momento Bardock fosse stato al suo fianco…?”

Q: Quali sono i punti su cui si è focalizzato per creare questa immagine?

Toyotarō: Avevo in mente la scena in cui Goku lancia il colpo di grazia a Freezer; la famosa scena [su Namecc] in cui Goku respinge l’onda di energia urlando “Sei un folle!”. Da qui ho immaginato un what-if: una versione di quella scena in cui Bardock compare al fianco di Goku e, insieme, danno forma alla posa della Kamehameha… più o meno, qualcosa del genere.

Dragon Ball – Tankōbon edition, Volume 28 – Capitolo 327

Toyotarō: Bardock è un personaggio originale di uno Special Animato che in seguito è stato “importato nel manga”; sebbene sia comparso in appena due vignette. Quello che ho disegnato in questa illustrazione, però, non è il Bardock della versione animata, bensì quello del manga. Nella scena dello Special in cui viene ucciso Bardock aveva già perso il polsino sinistro, mentre nel manga li ha ancora entrambi. Di conseguenza, ho adattato la mia illustrazione alla sua immagine nel manga.

Toyotarō: Come ho detto prima, ho immaginato il Bardock di questa illustrazione come uno “spirito”, per questo motivo ho voluto allineare la sua posa a quella di Goku (che, dal canto suo, credo non si sia reso nemmeno conto della “presenza” di Bardock). Nei meriti di Goku, nella scena originale dà le spalle al lettore, quindi non sappiamo come appare la sua posa vista dal davanti. Per questo motivo mi sono preso qualche piccola “licenza creativa” nel riprodurla, sebbene abbia fatto comunque in modo di rimanere il più fedele possibile all’originale su vari dettagli come le pieghe e gli strappi dei vestiti, il sangue e lo sporco; riproducendoli così come apparivano nelle varie vignette che componevano la scena.

Dragon Ball – Tankōbon edition, Volume 26 – Capitolo 307

Q: Ha qualche ricordo speciale su Bardock?

Toyotarō: Ricordo che rimasi profondamente colpito dallo Special Televisivo, “Una solitaria, decisiva battaglia” [in Italia rinominato “Le origini del mito”, ndt], quando lo vidi da bambino. In effetti, avendolo registrato su videocassetta ai tempi, lo rividi innumerevoli volte.  Avevo tantissime idee su come poteva essere il Pianeta Vegeta e avevo perfino inventato delle storie con Bardock protagonista. Il suo personaggio ha davvero un potere attrattivo verso le persone… o almeno, lo ha avuto con me.

 

Q: Ha un commento finale per i nostri lettori?

Toyotarō: E se in quel momento Bardock fosse stato al suo fianco…? Questa immagine non è che un’ipotesi, ma chi può dire il contrario? Chi può dire che non sia davvero successo? Date libero sfogo alla vostra immaginazione e divertitevi con questa idea. Sono certo che le action figure che ne verranno prodotte saranno spettacolari. Non vedo l’ora di vedere il risultato finale!

Come fa intendere il Toyotarō nel Q&A e come spiega poi l’Official Site nel suo articolo, l’illustrazione è stata in realtà creata come base di un set di action figure prodotte da Bandai Spirits e che debutteranno tramite le macchinette Claw Crane (a “Pesca Gru”) presso i Game Center giapponesi aderenti all’iniziativa e tramite i rivenditori specializzati online nel Dicembre 2020.

Un primo prototipo della figure verrà mostrato nel numero Settembre 2020 del mensile V-Jump, in uscita domani 21 Luglio in Giappone. Purtroppo l’articolo non specifica i precisi dettagli sulla figure, quindi non conosciamo ancora l’altezza e la precisa data d’uscita. Le didascalie sembrano suggerire che le due figure verranno distribuite separatamente e non come un unico set, ma attendiamo l’arrivo di ulteriori approfondimenti nei mesi a venire.

SCAN CORTESIA DI DBSHYPE1

 

Il maestro Toyotarō è da sempre un grande patito delle action figure dedicate al Dragon World. Come ebbe modo di raccontare in occasione dell’intervista speciale per l’uscita del Volume 11 del manga di Dragon Ball Super, si assicura sempre di prenotare le nuove S.H. Figuarts (figure snodabili prodotte da Tamashii Nations per Bandai Spirits): ne acquisrebbe molte altre di ulteriori linee, ma è ben cosciente che una collezione simile è difficile da gestire a lungo andare.

Il Dragon Ball Official Site, come portale informativo ufficiale su DB, dà principale importanza alla sezione News, mettendo in primo piano le ultime e principali novità sul franchise in Giappone. Il sito si divide in aggiornamenti specifici per il manga, l’anime, le action figure, i gadget di miscellanea, le carte ufficiali, i videogame e gli eventi a tema. Presenti sono anche sezioni speciali, come la rubrica degli artwork mensili di Toyotarō di cui vi abbiamo appena parlato e il “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama“, in cui quasi ogni giorno, per sole 24 ore, vengono pubblicate illustrazioni e materiale realizzati dal maestro Toriyama.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITEDBSHYPE1

Articoli correlati

Leave a Comment