News 

DB Super: coverage episodio 82, ranking televisivo

L’episodio 82 della serie animata di “Dragon Ball Super” è stato trasmesso questo 19 Marzo 2017 nella fascia d’animazione mattutina Strong 9 dell’emittente televisiva giapponese FujiTV:「孫悟空許すまじ! 正義の戦士トッポ乱入!!」, “Non perdonerò Son Goku! L’intrusione del Guerriero della Giustizia, Toppo!!“. In quest’episodio facciamo l’approfondita conoscenza di Toppo, il misterioso Guerriero della Giustizia dell’Universo 11 e delle sue divinità: il Dio della Distruzione Vermoud, l’Angelo Marcarita ed il Kaiohshin Kai. Al loro fianco viene svelato il nome di un secondo guerriero dell’Universo 11: Jiren, il misterioso “alieno grigio” che vediamo combattere Goku nella sigla d’apertura.

Il nome Jiren (ジレン) è un possibile gioco di parole per Renji (レンジ – Stufetta / Fornello da cucina). Toppo (トッポ), invece, è attualmente in dubbio. Al suo annuncio, nella community si concordava su una possibile origine dal Tteokbokki (トッポッキ), un piatto cinese noto anche come Topokki, ma con l’introduzione di Jiren e il suo rumorizzato collegamento con gli utensili da cucina, potremmo anche immaginare Toppo come un gioco di parole per Potto (ポット – Pentola). Il personaggio viene doppiato da Jiro Saito, già in Super come voce di Grill negli episodi 44 – 45 e l’Ambasciatore nell’episodio 15.

Entrambi i guerrieri fanno parte dei Pride Troopers, i guardiani della pace nell’Universo 11. Pride Troopers (プライド・トルーパーズ) è un chiaro riferimento agli Stormtrooper della Saga di Star Wars, serie fortemente apprezzata dal maestro Toriyama. Il termine プライド viene scritto come diretta trasposizione della parola inglese Pride (orgoglio), per questo abbiamo preferito mantenere la forma inglese anziché tradurla.

Il Dio della Distruzione Vermoud (ベルモッド) viene doppiato da Masami Kikuchi, già Monaka nella serie di Super. Il nome dovrebbe derivare dal termine francese Vermouth, un tipo di vino liquoroso e aromatizzato. L’Angelo Marcarita (マルカリータ) viene doppiata da Ai Sasaki, nota principalmente per ruoli di produzione nel comparto audio di alcuni film, ma in Super voce di una giornalista nell’episodio 73, e Carisa Contzen e Valerie Aynsley in “Valkyria Chronicles III”. Come Vermound, deriva il suo nome dal cosiddetto “gioco di parole alcolico”; per la precisione dal Margarita, un famosissimo cocktail messicano a base di Tequila.

Infine, il Kaiohshin Kai viene doppiato da Taishi Murata, voce di Hiroto Shijima in “Durarara!!×2”, Shun Ibusaki in “Food Wars! Shokugeki no Soma” e Takashi Todoroki in “Yu-Gi-Oh! Zexal”. Il termine Kai (界) prende il significato di “Mondo” ed è presente nel nome Kaiohshin (界王神), anche se in questo caso viene trascritto in katakana (カイ invece di 界).

Trama base: spoiler presenti

Dopo la sua improvvisa entrata in scena, Toppo si presenta alle divinità e agli spettatori lì riuniti per l’Incontro Zen Dimostrativo: lui è il Guerriero della Giustizia dell’Universo 11, colui che affronta e punisce qualsiasi forma di malvagità o crimine, dal più piccolo al più grave che sia. Ed ora è sul ring per affrontare Goku e punirlo per aver messo in pericolo il suo Universo! Seguendo le parole del pupillo, Kai, il Kaiohshin dell’Universo 11, chiede agli Zen’oh di indire uno speciale match aggiuntivo tra Goku e Toppo. I Re accettano, entusiasti della prospettiva di un nuovo spettacolo.

Sugli spalti dell’Universo 7, Beerus teme che lo scontro possa essere un’occasione per gli altri Dei di osservare le abilità e le debolezze di Goku – seppur Whis definisca lo stesso per Toppo. Dal canto suo, Gohan sente il suo sangue Saiyan emozionarsi per la sfida, mentre il suo lato “Saiyaman” ammira le pose di Toppo.

Il combattimento ha inizio. Goku preferisce partire con calma, usando il regolare Super Saiyan, mentre Toppo sfodera subito i suoi colpi più potenti, dimostrando una forza e una velocità incredibile. Con un solo gesto riesce a dislocare la spalla di Goku, prendendolo inaspettatamente di sorpresa. Il Saiyan deve così cambiare strategia e agire di conseguenza, cercando di evitare il diretto corpo a corpo. Il tentativo di evasione, però, non riesce e Toppo blocca Goku in una terribile morsa. Sorridendo entusiasta, l’Angelo Marcarita dell’Universo 11 spiega che quella è una delle tecniche più pericolose del suo guerriero: una ferrea stretta che non permette all’avversario la minima mossa. Verrà sciolta solo quando tutte le ossa della vittima non verranno rotte. L’atroce dolore porta Goku quasi all’incoscienza. Tutti i presenti sono ormai certi della sconfitta dell’Universo 7. Solo Gohan continua a riporre fiducia nel padre, sicuro che abbia ancora delle carte da giocare. E infatti, con un’esplosione d’aura il Super Saiyan Blu viene evocato, liberando Goku dalla stretta di Toppo e inondando l’arena di luce blu.

L’introduzione del Super Saiyan God Super Saiyan ribalta completamente la situazione. Con il ki divino, Goku riesce facilmente a contrastare Toppo, portandosi in un’evidente posizione di vantaggio. Dopo un lungo scambio di attacchi corpo a corpo, Toppo viene scaraventato a terra e Goku si prepara a concludere lo scontro con una portentosa Kamehameha che prende l’avversario in pieno. Gli Zen’oh, dal loro trono, non mascherano l’euforia per lo spettacolo. Beerus e Whis si chiedono se l’onda non sia stata eccessiva.

Sotto lo sguardo sorpreso degli spettatori, Toppo dimostra di essere sopravvissuto… e furioso. La Kamehameha ha osato danneggiare la preziosa divisa che solo i Pride Troopers sono autorizzati a indossare! Il faccia a faccia ricomincia. Entrambi i contendenti sono pronti a scatenare la loro vera potenza, senza limitarsi: Toppo viene avvolto da una spessa aura rossa. Goku evoca il Kaio-Ken come potenziamento del Super Saiyan Blu.

Tuttavia, questo combattimento non s’ha da fare: il Gran Sacerdote si intromette, interrompendo la sfida. Sarebbe un peccato se uno, tra Goku e Toppo, venisse ucciso in quel duello: il Torneo del Potere ne andrebbe a perdere di spettacolarità. Nonostante siano delusi all’idea di doversi fermare e attendere il Torneo, gli Zen’oh accettano la decisione del Sacerdote: sarà meglio tenersi il meglio per allora. Sul ring, Goku si avvicina a Toppo per congratularsi con lui e porgere la mano in segno di rispetto. Con un ghigno irritato, Toppo rifiuta la stretta, continuando a considerare Goku un malvagio. Si rincontreranno e concluderanno il combattimento al Torneo del Potere, dove sarà presente anche il più forte guerriero dell’Universo 11: Jiren il Grigio (灰色のジレン). Anche se deluso dalla mancata stretta, Goku trova un lampo di euforia nel venire a sapere di Jiren.

E con ciò, l’Incontro Zen si conclude. Prima di congedare i guerrieri e le divinità, il Gran Sacerdote rivolge le ultime parole, annunciando che il Torneo del Potere avrà il via da lì a 40 ore; giusto il tempo di creare l’arena che farà da ring all’evento.

I singoli Universi si teletrasportano via. Anche l’Universo 7 si mette in viaggio, fermandosi prima nel Regno dei Kaiohshin. Qui, Goku si dice fiducioso: non conoscono chi dovranno affrontare, ma nella squadra hanno Gohan e Majin Bu, ed ora andranno a reclutare i guerrieri più forti a loro disposizione. Di tutt’altro avviso è Beerus, evidentemente in panico per il loro destino. Cercando idee per corrompere il Gran Sacerdote (chiedendo a Whis, in quanto suo figlio, di trovargli una moglie che lo convinca ad esonerare l’Universo 7), il Dio della Distruzione sfoga la rabbia e la paura dando la colpa a tutti i presenti per il loro posizionamento così basso nella Classifica degli Universi. Goku ribatte alle accuse, dando inizio ad un battibecco con la divinità che solo Whis è in grado di interrompere.
In quel momento, il loro unico pensiero dev’essere il radunare i 10 guerrieri che rappresenteranno l’Universo 7. La ricerca comincerà dalla Capsule Coporation, dove studieranno una strategia, penseranno ai possibili nomi da chiamare… e si concederanno un’ultima cena con le prelibatezze locali.

Prossimo appuntamento è previsto il 26 Marzo con l’episodio 83: 「第7宇宙代表チームを結成せよ! 最強の10人は誰だ!?」, “Forma la squadra dell’Universo 7! Chi saranno i 10 più forti?!”.

Per quanto riguarda il ranking televisivo, i dati forniti dal sito giapponese Videor segnano che, nella settimana 27 Febbraio – 5 Marzo 2017, l’episodio 81 di Super è arrivato al 6° posto nella top 10 delle serie animate più viste, con uno share del 6,4%.

“Dragon Ball Super” è la prima serie inedita di Dragon Ball in 18 anni. Raccontando una storia posizionata dopo la sconfitta di Majin Bu, viene trasmesso su FujiTV al ritmo di un episodio a settimana ogni Domenica mattina in Giappone. Il quinto box home video giapponese e il CD singolo dell’ending Un angelo malvagio e un diavolo buono sono disponibili all’acquisto online. Non abbiamo ancora informazioni sul CD singolo dell’opening.

Related posts