News 

DBZ Kakarot: Gameplay Showcase sul potenziamento dei guerrieri

Il conto alla rovescia è ora al clou! Manca solo una settimana all’uscita internazionale dell’Action-RPG “Dragon Ball Z: Kakarot” e Bandai Namco continua a ingannare l’ormai sempre più emozionante attesa con un nuovo trailer promozionale dedicato. Il video odierno viene incentrato sulla crescita dei nostri guerrieri, approfondendo le diverse opzioni di potenziamento offerte dal titolo:

DRAGON BALL Z: KAKAROT – TERZO GAMEPLAY SHOWCASE!

In DRAGON BALL Z: KAKAROT, i giocatori potranno rivivere l’amata storia di DRAGON BALL Z come mai fatto prima. Nei panni di Kakarot – o Goku – potranno sperimentare il suo tentativo di crescere sempre più forte, la sua sete per le sfide e, soprattutto, le sue battaglie per proteggere la Terra dai più potenti cattivi dell’universo.

Per riuscirci dovrete allenarvi con costanza e potenziare i guerrieri Z. Oggi daremo un’occhiata approfondita alla crescita dei personaggi in DRAGON BALL Z: KAKAROT per prepararvi agli scontri mortali che vi attendono. Come in tutti i GDR d’azione, i giocatori potranno lottare contro i nemici, guadagnare punti esperienza e far salire di livello i propri personaggi. Tuttavia, in DRAGON BALL Z: KAKAROT questo non è certo l’unico modo per rendere più forti Goku e i suoi amici.

Sviluppato da CyberConnect2 (studio noto per le serie .hack e Naruto), Dragon Ball Z Kakarot viene descritto come un Action-RPG che offrirà “un’epica rivisitazione della storia di Dragon Ball” in cui i fan potranno rivivere “come mai prima d’ora” il viaggio del Saiyan Kakarot, meglio noto come Son Goku, alla ricerca di un potere sempre maggiore; un viaggio che lo porterà a difendere la Terra da terribili nemici. Il titolo verrà rilasciato in Italia su PlayStation 4 – Xbox One – PC via Steam il 17 Gennaio 2020 in una Standard, Deluxe, Ultimate e Collector’s Edition, offrendo vastissime mappe liberamente esplorabili disseminate di missioni secondarie e obiettivi paralleli.

 

Fonte:

BANDAI NAMCO ITALIA

Articoli correlati

Leave a Comment