Guida ai Nomi di Dragon Ball

GUIDA AI NOMI
DI DRAGON BALL
Una guida ai principali e più curiosi
nomi dell’Universo di Dragon Ball

 

Questa guida nasce con la volontà di far luce sul significato e la morfologia dei nomi che possiamo ritrovare all’interno del Dragon World; in modo da comprendere, in parte, anche le motivazioni che hanno portato coloro che si sono occupati delle edizioni ufficiali del fumetto e dei vari prodotti animati a optare per determinate scelte d’adattamento. Inoltre, si propone di fornire delle linee guida per quanto concerne la corretta pronuncia e trascrizione dei nomi, talvolta fornendo anche adattamenti alternativi a quelli già esistenti. Al solito, questo articolo non ha la pretesa di essere completo, ma abbastanza esaustivo da risultare funzionale allo scopo prefissato. Chiunque non sia interessato all’introduzione linguistica può saltare direttamente all’elenco dei nomi.

PASSA A:
» Introduzione
» Origini cinesi e giochi di parole
» Elenco dei nomi
» Guida in forma video
» Credits

» INTRODUZIONE:
Il sistema di scrittura giapponese

Prima di avventurarci in un estensivo elenco di nomi e trascrizioni, è necessaria una breve premessa al sistema di scrittura giapponese (che condivide parte di quello cinese) per comprendere al meglio i nomi di origine sinica che compaiono nella prima parte dell’opera. Il sistema di scrittura giapponese è una combinazione di tre tipi di caratteri: sinogrammi logografici, kana sillabici e in alcuni casi, caratteri latini.

 

  • I SINOGRAMMI

Nonostante le due lingue derivino da due ceppi linguistici aventi caratteristiche totalmente differenti, nell’ottavo secolo il Giappone, per supplire alla mancanza di un sistema di scrittura, adottò i logogrammi provenienti dalla Cina (kanji) adattandoli alla propria lingua parlata. Ciò comportò nel corso dei secoli frequenti e massicci prestiti linguistici, nei quali vennero importate anche le letture cinesi. I Sinogrammi che sono nati da tali scambi hanno, di conseguenza, tipicamente almeno tre pronunce: una giapponese autoctona (kun’yomi), una cinese giapponesizzata (on’yomi) e una per i nomi di persona (nanori). Prendiamo ad esempio il sinogramma per Spada Giapponese (刀): si legge Katana in kun’yomi, Tō in on’yomi e Kata/Tsuru nei nomi di persona.

 

  • HIRAGANA E KATAKANA

Questi sillabari unici al Giappone nacquero in contesti e con processi diversi, ma entrambi derivano direttamente dai Sinogrammi. Tuttavia, mentre i Sinogrammi sono di natura ideografica, Hiragana e Katakana vengono usati foneticamente ed esprimono i suoni della lingua. Lo Hiragana, derivato dalla semplificiazione dei caratteri, viene utilizzato per le parole autctone o naturalizzate, mentre il Katakana, derivato dalla riduzione, viene usato per le parole straniere e l’enfasi in generale. La relazione che intercorre tra Hiragana e Katakana è simile a quella tra il maiuscolo e lo stampatello: versioni diverse dello stesso concetto da usare in contesti diversi. La maggior parte dei nomi all’interno della serie è scritta in Katakana, visto che si tratta di nomi di fantasia.

 

  • EXTRA: IL FURIGANA

Generalmente, la pronuncia di un carattere è determinata da specifiche regole da applicare. Nonostante ciò, nella grammatica giapponese non mancano delle eccezioni e per i caratteri meno frequenti viene spesso utilizzato il Furigana. Quest’ultimo è una glossa di lettura posta poco sopra il carattere, in cui viene indicata la lettura fonetica in Kana. Per fare un esempio banale, prendiamo la lettura del carattere 超, che normalmente dovrebbe essere Chō, ma Toriyama (e molti altri autori) applicano il Furigana per farlo leggere “Super” all’inglese. In parole povere, questo meccanismo permette a chiunque di attribuire ulteriori pronunce e (per estensione) significati a qualsiasi carattere.

» ORIGINI CINESI E GIOCHI DI PAROLE:
Pronuncia dei nomi sinici e origine dei giochi di parole

I nomi di ispirazione cinese all’interno della serie ricadono in queste tre grandi categorie:

 

  • Nomi localizzati che provengono per lo più da “Il Viaggio in Occidente” o approssimano la pronuncia cinese (on’yomi) venendo generalmente accettati. Un esempio, per noi, potrebbe essere Confucio, localizzazione latina di Kǒng Fūzǐ, oppure qualsiasi esonimo di una città non italiana. Vedi Son Goku.

 

  • Nomi ai quali Toriyama ha associato una pronuncia molto vicina a quella cinese attuale grazie al Furigana, invece di utilizzare quella cinese giapponesizzata; (on’yomi). Vedi Shenlong.

 

  • Nomi che nonostante la loro origine non vengono scritti in Sinogrammi, ma piuttosto in giapponese con l’alfabeto Katakana. Per noi, sono come le parole di origine greco-romana: sappiamo cosa vogliono dire, ma non ne conosciamo l’etimologia. Un esempio potrebbe essere “ciclope”, la nota creatura mitologica, di cui generalmente ignoriamo il significato letterale, “occhio cerchio”. Vedi Pual e Oolong.

 

 

Per quanto riguarda i giochi di parole, possiamo invece individuare le seguenti strategie linguistiche:

 

ANAGRAMMA
Lo scambio di uno o più segmenti lessicali. Ad esempio Saiya(n) deriva da Yasai (verdura).

RIDUZIONE SILLABICA
L’eliminazione di parte del termine. Ad esempio, Cabe deriva da Kyabetsu (cavolo) oppure Cargo, che deriva da Esukarugo (escargot).

ESTENSIONE VOCALICA
L’allungamento di una vocale. Ad esempio Maaron, la figliola di Crlin e N.18, deriva da Maron (castagna in francese).

DIACRITICI
Segni che vengono utilizzati per sonorizzare le sillabe su cui vengono posti, ad esempio to->do, shi->ji ecc. Zoldo, il più debole dei Quattro Re al servizio di Garlic Jr., deriva da Sorudo (pronuncia giapponese di salt, sale) che sonorizza in Zorudo.

PRESTITI LINGUISTICI
Generalmente dall’inglese, come ad esempio Trunks che deriva letteralmente da Torankusu (pantaloni corti) o Bra che deriva da Burajaa (reggiseno). Si potrebbero adattare in maniera diversa, come Tlanks o Bula, ma verrebbe meno il significato originale del gioco di parole.

COMBINAZIONE DEI PRECEDENTI
Ad esempio Turles, che deriva Retasu (giapponese per lattuce, lattuga) ma viene anagrammato ed esteso in Taaresu. Oppure Guldo, che deriva da Yoguruto (yogurt) e viene ridotto e sonorizzato in Gurudo.

 

» ELENCO DEI NOMI:
Un’analisi compilativa dei singoli nomi

Le singole liste dei personaggi sono organizzate secondo questo modello:

 

Nome originale Traslitterato seguendo il significato originale;
Descrizione generale Una generica visuale del nome: la descrizione del suo significato e / o del gioco di parole su cui nasce. Di fianco, qualche piccola curiosità riguardo lo stesso;
Trascrizione Le varie tipologie di trascrizione del nome: l’originale trascrizione giapponese (in sinogrammi o katakana) e in caratteri latini; la parola cinese da cui nasce; la parola su cui si basa il gioco di parole dell’adattamento giapponese. Analizzando questi elementi sarà possibile osservare direttamente le modifiche svolte nella creazione del nome. La trascrizione cinese e del gioco di parole dipendono dall’origine stessa dei singoli nomi, quindi verranno inserite solo se presenti;
Pronuncia La corretta pronuncia del nome, focalizzandoci sulla posizione degli accenti nella lettura. Se la pronuncia è la stessa della trascrizione del nome, vuol dire che non ci sono ambiguità;
Adattamenti ufficiali Gli adattamenti ufficiali dei nomi, ovvero la forma più corretta di traduzione e interpretazione basandosi sull’originale giapponese. Precisiamo, però, che elenchiamo solo gli adattamenti ufficiali dei nomi giapponesi, di conseguenza non citiamo le varianti offerte dalle serie animate italiane (es: Junior, Laura, Riff, ecc.). In alcuni casi sono presenti anche adattamenti alternativi che rispettano i giochi di parole originali.

 

La Guida elenca tutti i nomi per i quali sono state date descrizioni e trascrizioni ufficiali. Alcuni, anche se personaggi principali, non sono presenti poiché la loro origine non è stata confermata e non ci sono teorie nella community che possano risultare probabili o comunque affidabili. Nel qual caso in cui foste interessati a nomi non presenti nell’elenco di seguito o voleste fare segnalazioni di varia natura (es: errori, ulteriori adattamenti ufficiali), potete contattarci usando il Modello Contatti offerto dal sito, commentare nel parallelo articolo d’annuncio o mandare un messaggio alla nostra Pagina Facebook.

SAIYAN

AMICI & ALLEATI

BANDA DI PILAF

SCUOLA DELLA GRU

NAMECCHIANI

ESERCITO DI FREEZA

RED RIBBON

CYBORG & ANDROIDI

BABIDY & SCAGNOZZI

DIVINITÀ & ASSISTENTI

PARTECIPANTI DEI
TORNEI TENKAICHI

URANAI BABA &
I SUOI GUERRIERI

UNIVERSO 6

ARCO DI GARLIC JR.

DRAGON BALL GT

FILM, SPECIAL & OAV

JACO IL PATTUGLIATORE
GALATTICO

VARIE: COMPARSE,
OGGETTI ED EVENTUALI

VIDEOGIOCHI

PIANETI

» EDIZIONE VIDEO:
La guida in formato video

La nostra Guida ai Nomi è disponibile anche in formato video! Questa versione è stata creata dalla collaborazione tra Anizawa Meito del Team Saiyajin e Davide Della Via, fumettista e scrittore italiano, fondatore della rivista online Doratoes Manga, dedicata ai fumetti japstyle.

 

» CREDITS:

La “Guida ai Nomi di Dragon Ball” è un semplice articolo d’approfondimento senza altro fine che quello di poter essere d’aiuto alla community italiana. Il Dossier è stato scritto da Anizawa Meito sulle basi della propria conoscenza della lingua giapponese a livello di studio accademico e tramite l’utilizzo di fonti ufficiali prodotte dalla Shueisha e Toei Animation o interviste dello stesso maestro Akira Toriyama. A ciò si aggiungono supporti esterni di community fan made come la nostra, la cui affidabilità è più che assicurata. Nello specifico, la Guida si basa sulle informazioni riportate da:

Daizenshuu 6

Daizenshuu TV Animation Part 3

Dragon Ball Forever

Super Exciting Guide: Character Volume

DragonBall GT Perfect Files Vol. 1

Kanzenshuu #1

Kanzenshuu #2

Kanzenshuu Podcast #0388

Kanzenshuu Podcast #0394

Avete domande o segnalazioni varie da fare? Collaborare al progetto? Volete semplicemente commentare l’articolo? Potete usare il parallelo articolo d’annuncio o contattarci direttamente tramite il Modello Contatti offerto dal sito e/o mandare un messaggio alla nostra Pagina Facebook.