News 

Dragon Ball: risultati del terzo trimestre dell’Anno Fiscale 2018 della Bandai Namco e Toei Animation

Toei Animation e Bandai Namco hanno recentemente pubblicato tramite i propri siti ufficiali i rispettivi risultati del Terzo Trimestre dell’Anno Fiscale 2018 e quindi svelato tra i vari dati l’andamento del fatturato del franchise di Dragon Ball per le due società. Dato il contesto di semplice Trimestre fiscale, in questo coverage andremo a indicare unicamente i risultati singoli di Dragon Ball, tenendo da parte l’andamento generale della Toei e Bandai – che analizzeremo alla fine dell’Anno Fiscale in sé.

 

ANNO FISCALE 2018

Primo Trimestre: Bandai Namco & Toei Animation

Secondo Trimestre: Bandai Namco & Toei Animation

Anno Fiscale 2018: – prossimamente –

 

BANDAI NAMCO

Il Terzo Trimestre dell’Anno Fiscale 2018 della Bandai Namco riconferma ancora una volta Dragon Ball in cima alla top dei franchise più proficui di tutti i settori, guadagnando l’incredibile cifra di 65,4 miliardi di ¥ (502.000.000 €). Tali guadagni sovrastano totalmente i 19,7 miliardi di ¥ (151.210.000 €) del Primo Trimestre e segnano un netto distacco dai 43,1 miliardi di ¥ (331.000.000 €) del Secondo Trimestre. Tali guadagni, inoltre, si avvicinano di molto alle precedenti previsioni della Bandai Namco per la fine dell’Anno Fiscale 2018, stimate a 75.7 miliardi di ¥ (581.050.000 €). In particolar modo, possiamo notare come i risultati del Terzo Trimestre 2018 abbiano quasi raddoppiato quelli del Terzo Trimestre 2017, fermi ad “appena” 39.6 miliardi di ¥ (303.960.000 €). In un anno fiscale, Dragon Ball ha aumentato le proprie entrate per ben 25.8 miliardi di ¥ (198.030.000 €); ulteriori 2,5 miliardi in più rispetto la crescita segnalata nel Secondo Trimestre (parlando sempre di paragoni tra il 2017 e il 2018).

Ulteriori conquiste le troviamo al confronto con gli altri franchise in classifica. Dragon Ball mantiene il proprio vantaggio sul “Re” Gundam, che dai 32.7 miliardi di ¥ (251.000.000 €) del Secondo Trimestre è salito a 50.4 miliardi di ¥ (386.850.000 €) nel Terzo Trimestre, posizionandosi nuovamente in seconda posizione dopo Dragon Ball. Ben più che marcato è il distacco con One Piece, al terzo posto nella top del Terzo Trimestre con 22.3 miliardi di ¥ (171.170.000 €); anch’esso in crescita rispetto i 14.4 miliardi di ¥ (110.530.000 €) del Secondo Trimestre.

Le previsioni della Bandai Namco per la fine dell’Anno Fiscale 2018 di Dragon Ball crescono esponenzialmente. Come sopra scritto, DB nel Terzo Trimestre ha già quasi raggiunto le iniziali previsioni annuali, pertanto la Bandai Namco ha deciso di puntare davvero in alto e di prevedere, ora, un totale di ben 96 miliardi di ¥ (736.870.000 €). Secondo le stime della Bandai Namco, Dragon Ball continuerà a conquistare la prima posizione nella top, superando un Gundam a loro ipotesi previsto a raggiungere i 67,5 miliardi di ¥ (518.110.000 €); in discesa rispetto i 70,9 miliardi previsti nel Secondo Trimestre. Il livello della sfida per il franchise di Akira Toriyama si fa sempre più delicato, ma la Bandai Namco sembra riporre una cieca fiducia nel brand, facendosi forte dei recenti risultati delle vendite su Nintendo Switch e dei nuovi contenuti aggiuntivi di gioco del videogame Dimps “Dragon Ball Xenoverse 2”, del letterale successo del picchiaduro Arc System Works “Dragon Ball FighterZ” (che ha venduto l’incredibile totale di 2 milioni di copie in appena cinque giorni; totale che lo ha reso il gioco basato sul franchise di Dragon Ball venduto più velocemente nella storia della serie). Il tutto senza contare gli introiti forniti dalle vendite dei titoli mobile, del merchandise edito dalla società e la partnership come sponsor delle serie animate.

Il podio si capovolge, come sempre, spostandoci alla classifica adibita ai soli giocattoli e prodotti derivati di miscellanea, dove Dragon Ball mantiene il suo ormai ben ancorato terzo posto dopo gli insuperabili – in questo campo – Mobile Suit Gundam e Kamen Rider, passando dai 2.4 miliardi di ¥ (18,420.000 €) del Primo Trimestre 2018 e dai 5.9 miliardi di ¥ (45.290.000 €) del Secondo Trimestre ai 9.8 miliardi di ¥ (75.222.000 €) nel Terzo Trimestre. Una crescita che supera di appena 700 milioni il fatturato del Terzo Trimestre 2017.

A dispetto del Secondo Trimestre 2018, però, possiamo notare che la Bandai Namco mantiene più “caute” le sue stime generali per la fine dell’Anno Fiscale 2018, riconfermando la previsione totale di Gundam e aumentando di poco quella di Kamen Rider. Risalita leggera è anche per Dragon Ball, che dai 12 miliardi di ¥ (92.108.000 €) stimati al Secondo Trimestre alza il totale a 14 miliardi di ¥ (107.460.000 €).

 

 

TOEI ANIMATION

Successo è anche per i risultati fiscali della Toei Animation, per cui Dragon Ball è stato un vero e proprio leader nella top 4 dei franchise più proficui della società, ottenendo il primo posto in ciascuna delle tre categorie di catalogazione fiscale; il tutto fatturando un incremento di circa il 66% nelle vendite, stando alla stampa locale (un valore in correlazione anche ai dati della Bandai Namco, grazie ai contratti di sponsor e le partnership tra editori e produttori che si occupano di DB in oriente). Nello specifico caso della Toei Animation, il mercato occidentale ha giocato in particolar modo un ruolo chiave, dando una chiara dimostrazione della forza e del responso del pubblico occidentale al Dragon World. Andiamo ora ad analizzare pezzo per pezzo i valori riportati dai grafici del comunicato stampa della Toei. Vi ricordiamo che i dati vengono divisi tra: Incassi Locali Generali, Incassi Esteri Video, Incassi Esteri Generale.

 

. LICENZA GLOBALE LOCALE

Cominciamo dagli introiti della licenza locale, quindi dagli incassi per tutti i settori di vendita in Giappone. Dragon Ball è passato dai 1.905 milioni di ¥ (14.622.000 €) del Primo Trimestre e dai 3.221 milioni di ¥ (24.723.000 €) del Secondo Trimestre a ben 4.911 milioni di ¥ (37.695.000 €) nel Terzo Trimestre. Un ulteriore ed evidente passo avanti che si fa ben più marcato ponendo il paragone con lo scorso anno: così come già accaduto nel confronto tra Secondo Trimestre 2017 – 2018, Dragon Ball ha letteralmente raddoppiato i 2.440 milioni di ¥ (18.728.000 €) del Terzo Trimestre del 2017! Guardando alla Top 4 2018, invece, possiamo notare come Dragon Ball abbia rimarcato il suo distacco dalle altre serie in classifica, ottenendo più di 4 miliardi in più rispetto la coppia Pretty Cure – Saint Seiya e guardando da vicino il raddoppio rispetto i 2.639 milioni di ¥ (20.256.000 €) di One Piece, che nel Secondo Trimestre ottenne 1.779 milioni di ¥ (13.655.000 €).

 

. LICENZA VIDEO ALL’ESTERO

Vera punta di diamante del coverage, però, è la sezione degli Incassi Esteri dati dalla licenza e dalla distribuzione dei prodotti video, dove Dragon Ball ha quadruplicato i 579 milioni di ¥ (4.445.000 €) del Primo Trimestre e raddoppiato i 1.120 milioni di ¥ (8.597.000 €) del Secondo Trimestre, raggiungendo 2.121 milioni di ¥ (16.280.000 €) nel Terzo Trimestre. Un fatturato che quasi raddoppia anche i 1.777 milioni di ¥ (13.640 €) ottenuti nel Terzo Trimestre del 2017 e un risultato che viene ulteriormente sentito nel paragone della classifica generale, dove Dragon Ball scala la classifica ottenendo finalmente il primo posto distaccando lo stesso One Piece (primo nel Secondo Trimestre), indicato ora al secondo posto con 1.801 milioni di ¥  (13.823.000 €). Marcato è il distacco con Pretty Cure e Sailor Moon, minori di 400 milioni.

 

. LICENZA GLOBALE ALL’ESTERO

Il mercato globale all’estero non offre le stesse sorprese del Secondo Trimestre o gli incredibili raddoppi notificati per le precedenti due categorie fiscali (specifichiamo che si tratta di un freno per tutte le serie in classifica e non solo per DB), ma riconferma la sua forza e la sua presenza nel panorama. Dragon Ball ha portato i 1.493 milioni di ¥ (11.459.000 €) del Primo Trimestre e i 3.515 milioni di ¥ (26.980.000 €) del Secondo Trimestre a 3.971 milioni di ¥ (30.480.000 €) nel Terzo Trimestre, rialzandosi di appena 456 milioni e sfiorando il raddoppio rispetto i 2.175 milioni i ¥ (16.695.000 €) nel Terzo Trimestre 2017. Ciononostante, il paragone con la Top 4 lascia senza parole. Saint Seiya e Pretty Cure sono lontani dal miliardo di Yen, mentre One Piece è al secondo posto con 1.643 milioni di ¥ (12.611.000 €).

 

*Tutte le cifre riportate, in Yen ed Euro, sono approssimative. I valori effettivi possono quindi risultare leggermente superiori o inferiori.

 

Fonte:

PDF 3-TR 2018 BANDAI NAMCO – PDF 3-TR 2018 TOEI ANIMATION

Articoli correlati

Leave a Comment