News 

Dragon Ball: risultati dell’Anno Fiscale 2018 della Bandai Namco

Bandai Namco ha pubblicato tramite i propri siti ufficiali i risultati finali dell’Anno Fiscale 2018, riconfermando un’esponenziale crescita nel proprio fatturato. Volendo citare i dati più importanti, Bandai Namco indica un incremento del proprio profitto operativo dai 63,238 miliardi di ¥ (484.135.000 €) del 2017 ai 75,024 miliardi di ¥ (574.370.000 €) del 2018, con profitti all’ingrosso per 241,582 miliardi di ¥ (1.850.000.000 €) e vendite nette a 678,312 miliardi di ¥ (5.193.000.000 €). Il mercato occidentale ha giocato un fortissimo ruolo in quest’anno fiscale, operando con profitti netti per 4,971 miliardi di ¥ (38.060.000 €) in Europa e 4,482 miliardi di ¥ (34.310.000 €) in America, con vendite nette a 45,136 miliardi di ¥ (345.550.000 €) in Europa e 51,787 miliardi di ¥ (396.470.000 €) in America.

ANNO FISCALE 2018

Primo Quadrimestre: Bandai Namco & Toei Animation

Secondo Quadrimestre: Bandai Namco & Toei Animation

Terzo Quadrimestre: Bandai Namco & Toei Animation

Parlando nello specifico di Dragon Ball, l’Anno Fiscale 2018 della Bandai Namco supera qualsiasi rosea aspettativa della società. Primo brand per la top dei franchise più proficui di tutti i settori, DB guadagna l’incredibile cifra di 97,9 miliardi di ¥ (749.500.000 €), raggiungendo e superando l’azzardata scommessa della previsione a 96 miliardi di ¥ (734.950.000 €). Un continuo salire che ha visto il Dragon World partire da 19,7 miliardi di ¥ (150.820.000 €) nel Primo Quadrimestre, raggiungere i 43,1 miliardi di ¥ (329.960.000 €) nel Secondo Quadrimestre e toccare i 65,4 miliardi di ¥ (500.690.000 €) nel Terzo Quadrimestre. Un salto di più di 30 miliardi di ¥ e di circa del 60,2%; stesso distacco che notifica con i risultati dell’Anno Fiscale 2017, conclusosi a 61,1 miliardi di ¥ (467.770.000 €).

Soddisfazioni giungono anche nel paragone con gli altri franchise in classifica. Dragon Ball conferma fino alla fine il suo vantaggio sul “Re” Gundam, che dai 74,3 miliardi di ¥ (568.820.000 €) dell’Anno Fiscale 2017 è sceso a 68,3 miliardi di ¥ (522.890.000 €) nel 2018, posizionandosi ancora una volta in seconda posizione. Leggerissima discesa è anche per One Piece, che dai 30,4 miliardi di ¥ (232.730.000 €) dell’Anno Fiscale 2017 ritrova il suo terzo posto nella top con 29,4 miliardi di ¥ (225.080.000 €).

Le previsioni della Bandai Namco per l’Anno Fiscale 2019 prendono atto del boom del 2018, ma vogliono giocare con sicurezza. Nel Primo Quadrimestre 2019 la società ipotizza per Dragon Ball un totale di 38 miliardi di ¥ (290.920.000 €) – un totale comunque nettamente superiore rispetto i risultati del Primo Quadrimestre 2018 – concludendo poi l’Anno Fiscale a 80 miliardi di ¥ (612.460.000 €). Il tutto mantenendo la prima posizione, con Gundam a loro parere che nel 2019 risalirà a 74 miliardi di ¥ (566.530.000 €), mentre One Piece scenderà a 27 miliardi di ¥ (206.710.000 €). La cieca fiducia della Bandai Namco sembra farsi forza grazie al sempre più importante successo del videogame mobile “Dragon Ball Z Dokkan Battle” e al responso del pubblico al picchiaduro Arc System Works “Dragon Ball FighterZ” (che ha venduto l’incredibile totale di 2 milioni di copie in appena cinque giorni; totale che lo ha reso il gioco basato sul franchise di Dragon Ball venduto più velocemente nella storia della serie) e all’ora in corso campagna di DLC collegata. Per il futuro, sicurezza viene anche dal mobile “Dragon Ball Legends”, la cui campagna di pre-registrazione, ampliata ai giocatori di tutto il mondo, ha superato i 4 miliardi di iscritti! Il tutto senza contare gli introiti forniti dai videogame ancora in commercio, dal merchandise edito dalla società e dalla partnership come sponsor delle serie animate.

Il podio si capovolge, come sempre, spostandoci alla classifica adibita ai soli giocattoli e prodotti derivati di miscellanea, dove Dragon Ball nella revisione finale mantiene il suo terzo posto dopo gli insuperabili – in questo campo – Mobile Suit Gundam e Kamen Rider, passando dai 2,4 miliardi di ¥ (18,420.000 €) del Primo Quadrimestre 2018, dai 5,9 miliardi di ¥ (45.290.000 €) del Secondo Quadrimestre e i 9,8 miliardi di ¥ (75.222.000 €) del Terzo Quadrimestre ad un risultato complessivo di 14,2 miliardi di ¥ (108.710.000 €), indicando un aumento del 14,5% rispetto i 12,4 miliardi di ¥ (94.930.000 €) dell’Anno Fiscale 2017. Il risultato soddisfa le previsioni iniziali della Bandai Namco, che ipotizzò un totale di 14 miliardi di ¥ (107.180.000 €).

Tale risultato viene però considerato promettente dalla Bandai Namco che, prendendo atto dei movimenti dell’ultimo anno e i progetti in uscita nei prossimi mesi, ipotizza un 2019 costante, con un Primo Quadrimestre previsto sui 4,5 miliardi di ¥ (34.450.000 €) e un anno completo sullo stesso piano di quello appena conclusosi, con 14,5 miliardi di ¥ (111.010.000 €).

 

*Tutte le cifre riportate, in Yen ed Euro, sono approssimative. I valori effettivi possono quindi risultare leggermente superiori o inferiori.

 

*Normalmente, questo articolo includerebbe anche i risultati della Toei Animation, ma finora il sito ufficiale dell’azienda è stato aggiornato con solo i risultati generali della società e non per i singoli franchise. Ci eravamo dati fino a fine Giugno come tempo minimo di attesa, quindi abbiamo cominciato con il resoconto Bandai Namco, sperando di poter allegare quanto prima quello della Toei Animation.

 

Fonte:

PDF 3-QD 2018 BANDAI NAMCO

Related posts