News 

Dragon Ball Z – Kakarot: secondo trailer ufficiale italiano, oltre 10 minuti di gameplay dall’E3 2019

Seguendo la recentemente tenutasi conferenza di presentazione Microsoft all’ora in corso E3 2019, Bandai Namco ha aggiornato i propri archivi, tornando a sua volta a parlare ufficialmente del misterioso Project Z, ora confermato col nome di “Dragon Ball Z: Kakarot“.

Sviluppato da CyberConnect2 (studio noto per le serie .hack e Naruto), il gioco ci viene nuovamente descritto come un Action RPG che offrirà “un’epica rivisitazione della storia di Dragon Ball” in cui i fan potranno rivivere “come mai prima d’ora” il viaggio del Saiyan Kakarot, meglio noto come Son Goku, alla ricerca di un potere sempre maggiore; un viaggio che lo porterà a difendere la Terra da terribili nemici.

L’universo di DRAGON BALL prende vita in questo gioco e sono sicuro che i fan saranno in grado di viverlo al meglio. Spero che quest’avventura vi faccia emozionare!

Akira Toriyama

Le nuove informazioni giunte dall’E3 vanno finalmente ad approfondire qualche dettaglio in più sul sistema di gioco, specificando che Kakarot si dividerà in tre principali esperienze: un’anima action picchiaduro con intense battaglie; una profonda modalità RPG con crescita e potenziamento del personaggio; una forma simil-Open World con enormi mappe liberamente esplorabili e ricche di attività secondarie.

Queste ci vengono leggermente presentate dall’intervista privata a Kazuki Kimoto, produttore Bandai Namco, e Ryosuke Hara, produttore di CyberConnect2. Intervistati da Max Scoville di IGN, i due portavoce hanno proposto una (seppur limitata) anteprima delle varie opzioni, specificando l’impegno di tutto lo staff di produzione nell’offrire un gioco che possa davvero far sentire i giocatori parte del mondo di Dragon Ball tramite la cura non solo delle scene narrative della storia originale, ma anche degli eventi secondari:

Cominciando dal lato action, ritroviamo un sistema di combattimento 3D abbastanza ispirato a quello della serie videogame “Dragon Ball Xenoverse”, con basici comandi di attacco – difesa – caricamento Ki e combinazioni di tasti per innescare assalti speciali (Kamehameha, Attacco Meteora, etc) al fianco delle classiche barre Vita e Ki (o Azione) che decreteranno la nostra resistenza e la nostra capacità reazione in battaglia. Inoltre, possiamo notare l’inedito “Tension Gauge”: un indicatore che, una volta pieno, potenzierà esponenzialmente, ma temporaneamente tutti i parametri di combattimento.

Il lato RPG sarà fortemente presente già da questo aspetto del gioco. Sia i nostri guerrieri che i nemici saranno infatti rappresentati da un Livello Giocatore che indicherà la loro potenza generale e pertanto la difficoltà di una battaglia. Combattere, vincere le sfide e completare le attività secondarie proposte sarà quindi fondamentale per ottenere Punti Esperienza e salire di livello, rafforzando così la nostra squadra.

Dopotutto, stando a quanto suggerisce l’anteprima IGN, a seconda della porzione di storia che stiamo vivendo, Kakarot prevede sessioni in cui Goku viaggerà o da solo o affiancato da uno / più alleati. Dovrà pertanto essere nostra premura gestire i vari membri della squadra, assicurandoci che siano abbastanza forti per le battaglie che ci attendono nel corso del gioco. Sfortunatamente, Kimoto e Hara premettono per il momento un ferreo silenzio stampa, quindi non possiamo ancora confermare o smentire se avremo la possibilità di utilizzare altri personaggi oltre Goku.

Numerose immagini sono state invece proposte per la mappa di gioco. Sebbene non sia un vero e proprio open-world, Kakarot promette vastissime mappe liberamente esplorabili sia via terra, camminando e correndo, che in aria, volando normalmente o a bordo di “veicoli” come la Kinto-Un.

Ogni mappa sarà letteralmente disseminata di attività. Oltre gli obiettivi principali della modalità storia, sveliamo la presenza di Missioni Secondarie, punti d’interazione con eventi inediti, negozi di varia natura e zone adibite ad attività parallele come la caccia, la raccolta oggetti e la pesca.

Le missioni secondarie potranno essere attivate parlando con gli NPC presenti sulla mappa o interagendo con particolari oggetti o elementi dell’ambientazione. Queste avranno un livello minimo consigliato che decreterà la loro difficoltà e andranno a elargire in ricompensa bonus vari, tra cui Punti Esperienza, denaro e oggetti.

Volando potrete invece imbattervi in peculiari “Sfere Z” di colore rosso, blu o arcobaleno. Purtroppo, non ci è ancora ben chiaro il loro effettivo funzionamento.

Nonostante sembrino a prima vista dei mini giochi, gli obiettivi paralleli di caccia, pesca e raccolta avranno un importante ruolo di supporto alle fasi di allenamento. La live IGN, per esempio, anticipa che la carne ottenuta dalla caccia e dalla pesca potrà essere cucinata e mangiata per recuperare vita e potenziare vari parametri di combattimento. I punti di campeggio saranno utili per cucinare la carne in possesso. Le zone di caccia e raccolta presenteranno specifiche tipologie di flora e fauna a seconda della mappa in cui ci si trova.

Combatti, pesca, mangia e allenati con Goku in DRAGON BALL Z: KAKAROT! I fan di Dragon Ball possono rivivere la storia e sperimentare diversi, nuovi momenti!

Bandai Namco US

DRAGON BALL GAME – PROJECT Z fa il suo ingresso all’E3 2019 nella sua forma Super Saiyan come DRAGON BALL Z: KAKAROT

10 Giugno 2019

BANDAI NAMCO Entertainment Europe ha annunciato oggi DRAGON BALL Z: KAKAROT, il nome definitivo di DRAGON BALL GAME – PROJECT Z. In arrivo a inizio 2020 per PlayStation 4, Xbox One e PC, DRAGON BALL Z: KAKAROT è un nuovo Action RPG che darà ai giocatori la più accurata, drammatica ed epica storia canonica di DRAGON BALL Z – la storia di Kakarot, il Saiyan meglio conosciuto come Goku.

Sviluppato da CyberConnect2, il gioco racconta la leggendaria storia di DRAGON BALL Z trasportando i giocatori in un’avventura indimenticabile in cui potranno sperimentare battaglie esagerate, completare diverse missioni e creare amicizie durature nel corso della propria crociata per proteggere la terra da temibili nemici. Inoltre, DRAGON BALL Z: KAKAROT risponderà a diverse domande della storia di DRAGON BALL Z nel corso di alcune quest secondarie.

Durante l’E3 2019 DRAGON BALL Z: KAKAROT sarà presente allo stand di BANDAI NAMCO Entertainment Inc., situato al booth #1647 nella South Hall del Los Angeles Convention Center dal 10 al 13 giugno. DRAGON BALL Z: KAKAROT è previsto per l’uscita a inizio 2020 per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Il gioco includerà il doppiaggio in inglese e giapponese e sottotitoli in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, polacco e arabo.

Naturalmente, c’è ancora molto altro da scoprire sul mondo di Kakarot e la piccola panoramica che vi abbiamo sopra allegato non fa altro che grattare la superficie. In particolare, persistono attualmente diverse domande non solo in merito al gameplay generale, ma anche sulla modalità storia. I trailer ufficiali finora e le immagini promozionali si soffermano infatti solo sull’Arco dei Saiyan e l’Arco di Namecc: la narrazione arriverà a coprire interamente la serie Z anche con gli Archi di Cell e Majin Bu? Attendiamo con impazienza ulteriori aggiornamenti per darvi tutte le dovute risposte.

“Dragon Ball Z: Kakarot” verrà rilasciato in Italia su PlayStation 4 – Xbox One – PC via Steam a inizio 2020.

 

Fonte:

BANDAI NAMCO ITALIA – IGN

Related posts