News 

Quasi tutte le opere di Akira Toriyama #287 – 13 Marzo 2019

Prosegue lo speciale progetto introdotto dal Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale della serie di Dragon Ball gestito da Shueisha: “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” (鳥山明ほぼ全仕事), una sezione che ospita raro materiale riguardante il maestro Toriyama, proponendo interviste, illustrazioni, character design et similia. Questa sezione viene aggiornata (quasi) ogni giorno, ma mantiene i contenuti proposti per sole 24 ore. Rarità a tempo limitato!

Il post del 13 Marzo 2019, duecento-ottantasettesimo aggiornamento del progetto, ci riporta ancora una volta al 2 Agosto 1996, ovvero all’uscita in Giappone di Tobal No. 1 (トバル ナンバーワン), picchiaduro realizzato da DreamFactory Ltd. per PlayStation sotto la licenza Square. Il titolo fu il primo tentativo del publisher giapponese di affacciarsi al genere picchiaduro e viene al contempo ricordato come il primo gioco Square a uscire su una console con supporto CD. Il progetto venne preso molto seriamente, vantando nel proprio staff nomi come quello del game designer Seiichi Ishii, direttore di serie come Virtua Fighter e Tekken (Tekken 1 – Tekken 2), e di Akira Toriyama, che si occupò del design dei personaggi.

La trama di gioco è ambientata nel 2027 sul pianeta fittizio Tobal, unico pianeta su cui è possibile trovare depositi di Molmoran, un preziosissimo minerale utilizzato nella galassia come fonte di energia. Per decretare a chi debbano spettare i diritti di possesso del minerale, a cadenza prestabilita viene organizzato un torneo di lotta interplanetaria a cui partecipano guerrieri di tutto il cosmo. Quello di Tobal no.1 è il 98°. Il roster offre dodici personaggi giocabili: otto subito disponibili, quattro accessibili una volta completate le modalità di gioco secondarie.

PRECEDENTI SEGNALAZIONI
. Panoramica di Chuji Wu e Oliems: 25° opera
. Box-Art: 138° opera

Il Dragon Ball Official Site quest’oggi torna nuovamente sul “V-Jump’s Tobal No.1 – Part 1 Playing Manual”, la guida ufficiale di gioco uscita a sua volta in Giappone il 2 Agosto 1996. Oltre a riportare indicazioni base sul gameplay e il gioco in sé, la guida approfondì tramite illustrazioni originali del maestro Akira Toriyama la storia dei vai protagonisti, raccontando il loro passato e cosa li aveva spinti a entrare al Torneo di Arti Marziali su cui si basava la trama di gioco. Nell’immagine di seguito vediamo una panoramica di Fei Pusu e Mufu.

Fei Pusu è un vecchio maestro di arti marziali deciso a ottenere la Pietra Reale, ovvero il Molmoran, al fine di salvare il suo allievo: Hom, un robot alimentato proprio dalla Pirtra Reale. Mufu è un alieno del pianeta Jarungu (gioco di parole del termine Jungle – giungla – in inglese), ma proprio a causa della sua lingua sconosciuta nessuno riesce a comprenderlo.

Tobal no.1 ottenne un seguito, Tobal no.2, nel 1997. Del titolo abbiamo avuto occasione di parlare nella 72° opera della rubrica.

 

Seguiremo attivamente il progetto e vi segnaleremo tutti i nuovi post introdotti giorno per giorno. Per i precedenti aggiornamenti, vi rimandiamo al nostro tag dedicato: DBOS Toriyama Project.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE

Related posts

Leave a Comment