News 

Quasi tutte le opere di Akira Toriyama #477 – 24 Dicembre 2019

Prosegue lo speciale progetto introdotto dal Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale della serie di Dragon Ball gestito da Shueisha: “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” (鳥山明ほぼ全仕事), una sezione che ospita raro materiale riguardante il maestro Toriyama, proponendo interviste, illustrazioni, character design et similia. Questa sezione viene aggiornata (quasi) ogni giorno, ma mantiene i contenuti proposti per sole 24 ore. Rarità a tempo limitato!

Il post del 24 Dicembre 2019, quattrocento-settantasettesimo aggiornamento del progetto, ci riporta al 10 Gennaio 1986, ovvero all’uscita in Giappone del secondo volume per l’edizione in tankōbon del manga giapponese di Dragon Ball. Dal nome “Momento critico per le Sfere del Drago” (ドラゴンボール危機一髪), il Volume comprende i capitoli 12 – 24, corrispondenti alla prima evocazione del Drago Shenlong e l’arrivo di Goku alla Kame House per cominciare il suo allenamento sotto la guida del vecchio Muten.

In questo aggiornamento l’Official Site si concentra sull’immagine di copertina: un artwork che raffigura Goku e Bulma a cavallo di un dinosauro e che ricordiamo per essere stato già l’introduzione per il 19° capitolo della serializzazione. Curiosamente, il Site descrive questa immagine come una delle preferite del maestro Eiichirō Oda, autore di One Piece: per la precisione, la citò in un’intervista pubblicata nell’artbook One Piece Color Walk – Volume 1 (ONEPIECEイラスト集 COLORWALK 1), in cui la definì una delle migliori illustrazioni del maestro Toriyama, elogiandone in particolar modo l’atmosfera generale.

Il secondo Volume di Dragon Ball si apre come di consuetudine con un messaggio di Akira Toriyama ai lettori, in cui parla del nuovo anno appena cominciato e riflette sulla sua carriera fino a quel momento:

新年あけましておめでとうございます。…というわけで23歳の正月に漫画デビューした僕も、30歳の正月を迎えてしまったわけです。すっかり漫画家さんに、なることができました。なにしろこの商売はたいへんでして、仕事があれば寝る時間もないぐらい忙しく、なければ途方に暮れて寝るしかない…とったぐあい。忙しいのは大キライだけど途方には暮れたくないので、僕は、がんばってます。

Auguri di Buon Anno!
… E alla fine anch’io, che ho debuttato nel mondo dei manga nel Gennaio del mio ventitreesimo anno di vita, ho raggiunto il Gennaio dei trent’anni. Sono riuscito a diventare un mangaka a tutti gli effetti, ma devo dire che questo mestiere è duro: se c’è lavoro, hai talmente tanto da fare che non riesci nemmeno a dormire; se non c’è lavoro, non sai che fare e non ti resta che dormire… Funziona così. Io odio avere tanto da fare, ma non voglio non sapere cosa fare, perciò… ce la metto tutta!

Traduzione cortesia di Star Comics – Volume 2 (ITA)

La serializzazione dei tankōbon di Dragon Ball in Giappone si è sviluppata con costanza dal 1985 al 1995 per il totale di 42 Volumi che hanno riproposto i capitoli originali serializzati su Weekly Shonen Jump in sola scala di grigi, perdendo così le speciali tavole a colori (invece presenti nell’edizione Kanzenban – Perfect Edition). Questa specifica linea ha ricevuto una “ristampa in qualità migliore” nel 2009: da noi nota ed edita col nome di Evergreen Edition, ha mantenuto inalterati i contenuti dei singoli volumi, offrendo però copertine “più pulite” e un artwork composto sulle costine.

 

Seguiremo attivamente il progetto e vi segnaleremo tutti i nuovi post introdotti giorno per giorno. Per i precedenti aggiornamenti, vi rimandiamo al nostro tag dedicato: DBOS Toriyama Project.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE

Related posts