News 

Quasi tutte le opere di Akira Toriyama #591 – 16 Giugno 2020

Prosegue lo speciale progetto introdotto dal Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale della serie di Dragon Ball gestito da Shueisha: “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” (鳥山明ほぼ全仕事), una sezione che ospita raro materiale riguardante il maestro Toriyama, proponendo interviste, illustrazioni, character design et similia. Questa sezione viene aggiornata (quasi) ogni giorno, ma mantiene i contenuti proposti per sole 24 ore. Rarità a tempo limitato!

Il post del 16 Giugno 2020, cinquecento-novantunesimo aggiornamento del progetto, ci riporta all’8 Ottobre 2008, ovvero alla pubblicazione in Giappone del numero 21 – 2008 della rivista Super Jump e pertanto alla pubblicazione del SJ20th ANNIVERSARY SINCE 1988: booklet celebrativo per il 20° anniversario della serializzazione, introdotta nel 1986 ma divenuta ufficiale e indipendente solo nel 1988. Tra i vari contenuti inclusi dal volumetto, l’Official Site si sofferma sul “SUPER MASTERS BOOK in BOOK Vol.1”: primo episodio di una rubrica dedicata agli autori più celebri pubblicati sulla rivista.

Autori tra i quali troviamo anche il nome di Akira Toriyama. Come abbiamo già avuto modo di spiegarvi nella 394° opera della rubrica, infatti, il 10 Aprile 1987 il maestro Toriyama fece un piccolissimo debutto su Super Jump con Lady Red: one-shot in tre pagine classificata come gag-manga, ma in realtà un’opera erotica con tratti demenziali e dissacranti sulla società moderna.

エッチなのを描こうと思ってましたが、しょせんボク程度の単純なエロさではこんなもんでした(笑)

La mia idea era disegnare qualcosa di “piccante”, ma alla fine ho scritto una storia semplice e giusto un po’ erotica (ride)

Akira Toriyama

Un concetto che ha ribadito anche nella breve intervista pubblicata dal Booklet del 20° anniversario di Super Jump e condivisa in questo aggiornamento dal Site. Purtroppo la pagina è abbastanza piccola e alcuni termini risultano pertanto troppo sfocati per una traduzione precisa, ma possiamo ugualmente citare le difficoltà di produzione del maestro, in quel periodo occupato con la serializzazione di Dragon Ball su Weekly Shonen Jump, a cambiare pannolini al suo primogenito e… ad andare in bicicletta [/in moto] e a costruire modellini vari. Ciò nonostante, ha apprezzato molto l’occasione di partecipare al progetto di Super Jump e loda la rivista per il suo essere una “raccolta di Shonen liberi dagli strani vincoli di un manga Shonen”. Su un lato più personale ammette di non saper dire quale sia, tra le sue opere, quella che ha avuto un maggior impatto su di lui dato che tende ad approcciarsi a ogni progetto sempre allo stesso modo: d’altro canto, il serializzare Dragon Ball senza chissà quanta pianificazione negli eventi della storia è una cosa che gli è rimasta abbastanza impressa.

Tornando nello specifico su Lady Red, in basso troviamo la riproduzione di una vignetta della storia originale, mentre in alto un nuovo artwork appositamente realizzato dal maestro Toriyama per questa speciale intervista celebrativa.

Lady Red è stato incluso nel primo volume della racconta Akira Toriyama – Menu à la Carte (2008), edito in Italia dalla casa editrice Star Comics. Peculiarità della one-shot è la sua pubblicazione: le tre pagine sono infatti totalmente a colori e impaginate all’occidentale, con lettura da sinistra verso destra.

Super Jump venne serializzato fino al 2011, anno della fusione con la rivista Business Jump (dedicata a un pubblico di giovani adulti) per dar forma al progetto Grand Jump; a sua volta poi trasformato in Grand Jump Mucha nel 2018.

 

Seguiremo attivamente il progetto e vi segnaleremo tutti i nuovi post introdotti giorno per giorno. Per i precedenti aggiornamenti, vi rimandiamo al nostro tag dedicato: DBOS Toriyama Project.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE

Articoli correlati

Leave a Comment