News 

Quasi tutte le opere di Akira Toriyama #606 – 7 Luglio 2020

Prosegue lo speciale progetto introdotto dal Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale della serie di Dragon Ball gestito da Shueisha: “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” (鳥山明ほぼ全仕事), una sezione che ospita raro materiale riguardante il maestro Toriyama, proponendo interviste, illustrazioni, character design et similia. Questa sezione viene aggiornata (quasi) ogni giorno, ma mantiene i contenuti proposti per sole 24 ore. Rarità a tempo limitato!

Il post del 7 Luglio 2020, seicentoseiesimo aggiornamento del progetto, ci riporta ancora una volta all’8 Luglio 1983, ovvero all’uscita in Giappone del primo volume del Toriyama World (鳥山明◯作劇場 vol.1): la ben più che nota raccolta delle one-shot e delle mini serie realizzate dal maestro e pubblicate sulle riviste targate Shueisha tra il 1978 e il 1994.

Questo primo volume diede spazio a una speciale rubrica: “L’Akira Toriyama che disegnò questi episodi”, una serie di storie brevi in cui il maestro Toriyama raccontò con ironia i retroscena del suo debutto nel mondo dei manga e della produzione delle sue prime opere. Ogni episodio precedeva una storia e spiegava come il giovane autore arrivò a crearla.

PRECEDENTI SEGNALAZIONI
. Toriyama World n.1: copertina
. Toriyama World n.1: inserto di Wonder Island
. Toriyama World n.1: inserto di Tomato Police Woman
. Toriyama World n.1: inserto di Pola & Roid
. Toriyama World n.1: inserto di Mad Matic

Questo quinto aggiornamento a tema si sofferma sul quinto episodio della rubrica, dedicato alla mini serie “Chobit” (チョビット) del 1983. Il maestro Toriyama ricorda che anche questa storia venne scritta in occasione del Premio dei lettori Jump: competizione in cui i lettori Jump potevano eleggere la loro storia preferita tra dieci opere di altrettanti autori. Come sempre, le sue preoccupazioni sul tempo a disposizione per lavorare al progetto erano innumerevoli, ma il suo editor di allora – Kazuhiro Torishima – lo tranquillizzò: l’ordine di pubblicazione sarebbe stato deciso via sorteggio, quindi gli bastava cercare di pescare uno degli ultimi numeri. E invece, lo sfortunato Toriyama pescò proprio il numero 1, trovandosi pertanto a essere il primo a dover pubblicare. La realizzazione di Chobit fu un vero inferno, con tanto di Capodanno passato nel suo studio anziché a festeggiare con parenti e amici… e alla fine, la storia non fu nemmeno un successo!

Furioso per l’esito negativo, il maestro Toriyama decise di disegnare di nuovo Chobit e si fece aiutare dal suo assistente Matsuyama per la creazione di Chobit 2; sequel pubblicato sempre nel 1983. Eppure, anche in questo caso il risultato non fu soddisfacente…

I Toriyama World si dividono in un totale di tre volumi formato tankōbon rilasciati tra il 1983 e il 1997. Il Toriyama World n.1 incluse le seguenti mini-serie e one-shot: Wonder Island (1978), Tomato Police Woman (1979), Pola & Roid (1981), Mad Matic (1982), Chobit (1983).

PRECEDENTI SEGNALAZIONI
. Toriyama World n.2: copertina
. Toriyama World n.3: copertina

L’edizione italiana arrivò nel 1999 sotto la licenza della casa editrice Star Comics, che effettuò però una riedizione divisa in cinque volumetti. Sia le singole storie che la rubrica “L’Akira Toriyama che disegnò questi episodi” sono stati entrambi ristampati nei due volumi della raccolta Akira Toriyama Menu à la carte, editi in Italia sempre da Star Comics nel 2012.

 

Seguiremo attivamente il progetto e vi segnaleremo tutti i nuovi post introdotti giorno per giorno. Per i precedenti aggiornamenti, vi rimandiamo al nostro tag dedicato: DBOS Toriyama Project.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE

Articoli correlati

Leave a Comment