News 

Quasi tutte le opere di Akira Toriyama #653 – 15 Settembre 2020

Prosegue lo speciale progetto Archivio introdotto dal Dragon Ball Official Site, il sito ufficiale della serie di Dragon Ball gestito da Shueisha: “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” (鳥山明ほぼ全仕事), una sezione che ci porta a rivivere la carriera del maestro tramite interviste, illustrazioni, character design, artwork originali et similia. Questa sezione viene aggiornata (quasi) ogni giorno, ma mantiene i contenuti proposti per sole 24 ore. Materiale a tempo limitato!

Il post del 15 Settembre 2020, seicento-cinquantatreesimo aggiornamento del progetto, ci riporta al 15 Settembre 1999, ovvero all’uscita in Giappone su PlayStation del videogame GDR Single-Player “Torneko no Daibōken 2: Fushigi no Dungeon” (トルネコの大冒険2 ~不思議のダンジョン~ La Grande Avventura di Torneko 2: Mystery Dungeon). Il titolo fa parte della lunghissima line-up della storica serie Dragon Quest ed è il secondo episodio ufficiale della sotto-serie Mystery Dungeon: spin-off che focalizza il suo gameplay e le sue storie in una serie di dungeon esplorabili.

Seguendo direttamente l’epilogo di Daibōken 1, protagonista è ancora una volta il buon Torneko: il paffuto mercante alleato dell’Eroe nell’originale Dragon Quest IV (1990). In seguito all’avventura nel Dungeon Magico, Torneko era riuscito a realizzare il sogno di diventare il mercante più richiesto del Regno, ma alcuni mesi dopo dal Dungeon hanno cominciato a uscire mostri di ogni genere che minacciano l’incolumità dei cittadini. Sentendosi responsabile, Torneko torna nuovamente nel Dungeon per rimettere a posto le cose e salvare il Regno.

Come abbiamo già avuto modo di approfondire in precedenti aggiornamenti dedicati al franchise, Akira Toriyama ha collaborato attivamente alla produzione della serie Dragon Quest sin dal primo episodio, lavorando come illustratore e character designer dei personaggi principali e dei loro nemici.

PRECEDENTI SEGNALAZIONI:
MYSTERY DUNGEON
▪️ Torneko no Daibōken 1: Box-Art 
▪️ Torneko no Daibōken 1: copertina V-Jump Novembre 1993
▪️ Il Giovane Yangus: Box-Art

In occasione del 21° anniversario d’uscita del titolo, per questo primo aggiornamento dedicato al secondo Mystery Dungeon il Site si sofferma sull’immagine alla base della Box-Art dell’edizione giapponese per PlayStation. L’immagine, ricollegandosi a suo modo alla Box-Art del primo episodio, raffigura Torneko fuggire terrorizzato dai mostri che fuoriescono dallo Scrigno Malefico (邪悪な箱 Jaakuna Hako); reale causa del caos scatenatosi nel Regno. Il Site appunta su come il design di parte dei mostri sia leggermente cambiato rispetto il passato.

 

Seguendo l’uscita giapponese, “Torneko no Daibōken 2: Fushigi no Dungeon” arrivò in Nord America nel Settembre 2000. L’edizione americana rinominò il titolo in “Torneko: The Last Hope” e sostituì la Box-Art del maestro Toriyama con un’immagine di Torneko prodotta totalmente in digitale.

Una conversione per Game Boy Advance venne distribuita nel Dicembre 2001, ma come sola esclusiva giapponese. L’edizione GBA mantenne la Box-Art originale di Toriyama.

 

Torneko è oggi una vera e propria icona del brand Dragon Quest. Seguendo il suo debutto nell’episodio IV e i primi due Mystery Dungeon, è stato protagonista anche del terzo Mystery Dungeon, “Torneko no Daibōken 3” (2002), collezionando parallelamente un alto numero di camei e accenni negli altri titoli della saga – come Dragon Quest VIII, Dragon Quest IX – e nel party videogame “Itadaki Street”.

 

Seguiremo attivamente il progetto del “Quasi tutte le opere di Akira Toriyama” e vi segnaleremo tutti i nuovi post introdotti giorno per giorno. Per i precedenti aggiornamenti, vi rimandiamo al nostro tag dedicato: DBOS Toriyama Artwork.

 

Fonte:

DRAGON BALL OFFICIAL SITE

Articoli correlati

Leave a Comment