News 

Super Dragon Ball Heroes: Coverage Episodio 16

L’episodio 16 della serie animata Super Dragon Ball Heroes è disponibile allo streaming legale sui canali ufficiali Bandai Namco da questo 10 Ottobre 2019. L’adattamento nasce al solo scopo di essere un Anime Promozionale dell’omonimo videogame arcade giapponese, pertanto la storia non va in alcun modo intesa nella linea narrativa originale di Dragon Ball; seppur ne sia ispirata nella rappresentazione dei vari personaggi e delle vicende.

La trama si basa sull’ora in corso arco narrativo del Conflitto Universale, storyline principale delle Universe Mission del gioco arcade di Heroes. Seguendo gli eventi del precedente Arco del Pianeta Prigione, questo secondo capitolo vede tutti gli Universi del creato in prima linea per combattere una violenta guerra che ha un unico obiettivo: distruggere le divinità. Una minaccia rappresentata da Zamasu e un gruppo di pericolosi prigionieri fino a quel momento rinchiusi nella Core Area del Pianeta Prigione.

Dobbiamo purtroppo notificare che il video presenta una restrizione regionale che limita la visione ai soli utenti con IP giapponese e per tale motivo non include sottotitoli di natura ufficiale. Ancora una volta, vi ricordiamo che il prodotto ha solo scopo promozionale per il gioco arcade di Heroes ed è pertanto destinato al pubblico dei giocatori.

TRAMA & DETTAGLI: EPISODIO 16

ザマスVS第7宇宙! 野望の結末!

Zamasu contro il Settimo Universo! Fine delle ambizioni!

Assorbito nel suo corpo il Seme dell’Universo, Hearts dà inizio a un lungo processo di trasformazione che lo vede inizialmente tramutarsi in un nucleo protetto da un cubo energetico. Sebbene confuso da ciò che sta vedendo, Vegeta – seguito poi dagli altri guerrieri terrestri – non perde tempo e cerca di attaccare il cubo prima che il processo sia ultimato. Sfortunatamente Zamasu si frappone tra i due, deviando i colpi e ponendosi a guardia dell’alleato.

Trunks non può fare a meno di esternare i suoi dubbi: “Il tuo piano non era uccidere tutti i mortali? Allora perché ora ti preoccupi di proteggerne uno come Hearts?”. E’ a quel punto che Zamasu getta la maschera e spiega che Hearts, sfruttando il potere del Seme dell’Universo, metterà fine all’esistenza di Zen’oh. “Una volta sconfitto Zen’oh… nulla potrà fermare il mio Piano Zero Mortali”. Parole minacciose che vengono seguite dal Martello del Giudizio: una pioggia di acuminati aghi d’energia che colpiscono in pieno il gruppo terrestre.

Sfruttando l’apertura venutasi a creare, Zamasu sferra un pugno dritto nello stomaco di Vegeta, alternando poi attacchi fisici ed energetici contro N.17, Piccolo, Goku e Trunks. Goku tenta il contrattacco occupando Zamasu in uno scontro fisico uno contro uno, ma il Saiyan è sfinito dagli scontri precedenti e a Zamasu basta poco per bloccarlo in una dolosa morsa: “Che ti prende, Settimo Universo? Non dirmi che è questo il meglio che sai fare…?”.

Improvvisamente, una forte luce acceca il campo di battaglia e Jiren fa la sua comparsa, colpendo in pieno Zamasu con un calcio e liberando così Goku dalla presa. La sorpresa è condivisa sia dalla divinità che dal Settimo Universo: come ipotizza Piccolo, deve essere stato mandato dal Kaiohshin dell’Undicesimo Universo.

Ripreso il controllo della situazione, Zamasu fa per attaccare Jiren chiamando la vana resistenza del Settimo Universo, ma il tempo attorno a lui viene bloccato e un secondo portale dimensionale anticipa l’arrivo in campo di Hit, che spiega di esser stato “ingaggiato” dal Kaiohshin del Sesto Universo per fermare Hearts e Zamasu. Rincuorato per i rinforzi, Goku si affianca ai due nuovi alleati, pronto a ricominciare a combattere.

Tuttavia, il loro assalto viene interrotto da un contraccolpo di energia del Seme dell’Universo, il cui nucleo comincia ad agitarsi con sempre più forza; segno del suo ormai prossimo risveglio. Piccolo ne riconosce un continuo innalzamento del Ki, seguito dal brutto presentimento di Vegeta. Zamasu, dal canto suo, è euforico: “Forza, vieni fuori! Non ce la faccio più ad aspettare!”. In un attimo, la barriera energetica si frantuma e Hearts è libero. Fisicamente lo stesso, ha ora un corpo totalmente giallo e spuntoni affilati dietro la schiena.

Il suo sguardo incrocia quello di Zamasu, ma sorprendentemente Hearts attira la divinità a sé, paralizzandola: “Hai fatto un buon lavoro e ho particolarmente apprezzato la tua immortalità, ma sfortunatamente per te… il mio obiettivo è distruggere TUTTE le divinità”. Allo stringersi del pugno di Hearts, Zamasu viene avvolto dai cubi energetici e in pochi secondi scompare nel nulla.

Lo shock tra le fila del Settimo Universo è evidente. Perfino al Palazzo dello Zen’oh il Gran Sacerdote avverte che qualcosa sta accadendo. Entusiasta di quella nuova forza, Hearts dà sfoggio delle sue abilità cancellando al solo tocco l’intera cittadina ai loro piedi. “AMMIRATE! Io sono il supremo Cacciatore di Dei!”.

L’episodio 17 è atteso questo 27 Ottobre 2019, in concomitanza al live-stream celebrativo per il sempre più vicino nono anniversario del gioco di Heroes. Come sempre, la puntata sarà disponibile in formato streaming anche sul canale YouTube ufficiale di Heroes: 「究極の神殺し! ハーツ誕生!」- “Il Supremo Cacciatore di Dei! La nascita di Hearts!”. L’episodio inizierà a introdurre gli eventi della ancora inedita Universe Mission 11, i cui precisi dettagli dovrebbero venir svelati proprio in durante il live-stream.

BIOGRAFIE PERSONAGGI

MISSION 10

Gli interi Universi, devastati.
L’obiettivo: distruggere lo [/gli] Zen’oh.
La peggior minaccia fa la sua comparsa.
Il conflitto si espande in tutti gli Universi.

“Dragon Ball Heroes” è un videogame arcade esclusiva giapponese sviluppato da Dimps. Disponibile dal 2010, alterna da allora una serie di Archi Narrativi, ciascuno diviso in Missioni ispirate alla serie originale, ai film e ad altri videogame di Dragon Ball, con l’aggiunta di elementi e trame originali, oltre trasformazioni what-if esclusive. Dal Novembre 2016 il titolo è stato evoluto nella forma “Super Dragon Ball Heroes”, che ha rinnovato totalmente il sistema di gioco e i cabinati stessi. Con esso hanno avuto il via una serie di nuovi archi narrativi. Il primo è stato l’Oscuro Regno Demoniaco. Il secondo è l’ora in corso Prison Planet Arc. Le Mission di gioco vengono rilasciate alla tempistica di ogni due mesi, pertanto gli episodi devono seguire il palinsesto del gioco originale.

Related posts

Leave a Comment